Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5libri (e qualcuno di più) per una ricetta

Attenzione attenzione, questo è un post serio.
Oggi cucineremo una ricetta vegetariana a base di libri


1. Fate un trito con
Sedano (Sola come un gambo di sedano di Luciana Litizzetto che insomma non è che sia sto classicone della letteratura ma era funzionale al nostro post!)
Carota (Pel di Carota, il classico e tristissimo della letteratura d’infanzia di Jules Renard con protagonista un ragazzino goffo sgraziato e non amato da nessuno. Ovviamente con i capelli rossi.)
Cipolla (qui è difficile perché ci è venuto in mente solo l’autore Carlo M. Cipolla, famoso economista e autore di molti saggi seri oltre a un divertentissimo Allegro ma non troppo con le leggi fondamentali della stupidità umana).

2. Aggiungete
Un filo d’olio (dall’omonimo libro di Simonetta Agnello Hornby, ricordi di famiglia fra vacanze estive con cugini e amici di famiglia a cene al profumo di gelsomino).

3. Una volta soffritte le verdure aggiungete
Pomodori (Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop, romanzo di Fannie Flag)
Olive (Olive comprese, uno dei tanti romanzi di Andrea Vitali ambientati sul lago di Como)
Patate (Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey, libro ambientato negli anni cinquanta sull’isoletta di Guernsay, leggero e molto carino. Edito in Italia da Astoria).

4. A piacere aggiungere del
Riso (Un bastimento carico di riso di Alicia Gimenz Bartlett, una delle prime avventure di Pedra Delicado che qui indaga sulla morte di un barbone.)

5. Regolate di
Sale (Il Sale, romanzo di Jean Baptiste del Amo, vincitore lo scorso anno della settimana delle rivoluzione gentile di Modus legendi)
Pepe (Le ricette di Pepe Carvalho, Manuel Vàzquez Montalbàn che raccoglie tutte le ricette del suo ispettore catalano, famoso amante della buona cucina e che ama consumare le sue cene “ipocrite” al bagliore di caminetti accesi con pagine di libri “ipocriti”).

E voilà

Ricetta scritta a più mani dall’ala cacyara di ParladellaRussia in un momento di divertimento.

 

Annunci

Informazioni su polimena

Sconvolta dal fatto che nell'interpretazione della canzone dei Tre cowboy dello zecchino le toccasse sempre la parte del Pacioccone, decise di rifugiarsi negli Harmony. Ne lesse talmente tanti da farne indigestione e da non sopportare più l'aroma zuccheroso e scontato. Onnivora con poche eccezioni legge per puro diletto, senza alcun filo logico se non l'ispirazione del momento o il consiglio di pochi fidati amici di letture.

5 commenti su “#5libri (e qualcuno di più) per una ricetta

  1. Agata (e la tempesta)
    10/12/2018

    Secondo me viene buono! Riso alla Pdr, il nome della ricetta 😅

    Piace a 1 persona

  2. speranza
    12/12/2018

    sembra buonissimo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10/12/2018 da in #5libri con tag , , , , .

Le nostre foto

Quattro saggi inediti, scritti da Virginia Woolf tra il 1919 e il 1939, in cui l’autrice si interroga sul ruolo della recensione che “a differenza del critico letterario, non ha niente da dire allo scrittore; è al lettore che si rivolge”. . . Leggere, recensire di Virginia Woolf, @marcosymarcos . . Letto da Speranza . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm  #virginiawoolf
"Mi commuovono i lettori e basta, quelli che hanno ancora il coraggio di leggere il Dizionario filosofico di Voltaire, che è una delle opere più piacevoli e moderne che conosco. Mi commuovono i giovani di ferro che leggono Cortázar e Parra, così come li ho letti io e come intendo continuare a leggerli. Mi commuovono i giovani che dormono con un libro sotto la testa. Un libro è il miglior cuscino che esista." Dall'ultima intervista pubblicata nel luglio del 2003 dall’edizione messicana di «Playboy» a Roberto Bolaño . . #robertobolaño #2666 @adelphiedizioni . . Letto da @maga_ri_domani . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Alzarsi presto la mattina e approfittare del silenzio per finire gli ultimi capitoli del libro di Tara Westover, L'educazione, Feltrinelli traduzione di Silvia Rota Sperti. L'autrice racconta la sua storia e il suo percorso verso "L'educazione", la sua trasformazione e presa di coscienza che l'ha portata da uno sperduto paese dell'Idaho e da una famiglia mormona tradizionalista - che non crede nella scuola, nella sanità e nello Stato - a conseguire un dottorato in Storia a Cambridge. Un'educazione che l'è costata molto in termini di affetti familiari, portandola a rompere con gran parte dei componenti della sua grande famiglia. . . #tarawestover #leducazione @lafeltrinelli . . letto da @polimena @lafeltrinelli . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Halldór Laxness, premio Nobel per la letteratura nel 1955, riposa qui, in un piccolo cimitero sulla collina, poco lontano da casa sua, ora trasformata in museo. Da qui si domina la valle, lungo la quale scorre uno dei tanti torrenti che portano la neve al mare; con cieli che virano di colore dal blu intenso di una giornata di vento, a tutti i toni del grigio quando piove. Senza contare le infinite sfumature del verde che accolgono il viaggiatore, che pare non saziarsi mai di questo spettacolo. L'Islanda è un paese che incanta, estremo, le cui comunità hanno vissuto spesso isolate per la durezza del clima e la mancanza di mezzi per il proprio sviluppo. Laxness racconta tutto questo, nei suoi libri. Se volete conoscere e capire un po' questo paese leggete Gente indipendente. Un capolavoro. . . Halldór Laxness, pubblicato da @iperborea . . @agata.e.la.tempesta è andata a trovarlo per noi . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #halldórlaxness #laxness #iceland #islanda #genteindipendente #graves

I nostri cinguettii

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: