Non dite che non abbiamo niente

Quante note ci sono nelle Variazioni Goldberg di Bach? E nella Quinta Sinfonia di Šostakovič? Quante parole ci sono concesse nel corso della vita?   Uscito nel settembre 2017, ho letto solo ora questo libro. Mi aveva colpita molto la sua copertina, una tavola estratta da Examples of Chinese Ornament: selected form objects in the... Continue Reading →

Annunci

L’arte della fuga

Le storie, semplicemente, cominciano. Raramente si sa dove, e quasi mai perché. Non ha nessuna importanza. Non c'è più di niente di sicuro, ormai. Mi limiterò a chiudere gli occhi, puntare il dito a caso e dire - così, tanto per provare - che una volta, quando avevo sedici anni, ho passato una notte intera... Continue Reading →

Il Pittore Fulminato

Io che faccio della lettura una cosa bella della vita, della mia vita e di chi mi sta intorno resto sempre tanto stupita quando incontro la bellezza. Sì, perché la bellezza è cosa rara. I libri possono piacerci per millemila motivi. Perché in essi ci riconosciamo o perchè ignoriamo le situazioni che narrano, perché siamo... Continue Reading →

Bagliori a San Pietroburgo

«In questa città mi lascio ininterrottamente distrarre; a ogni passo mi viene in mente il titolo di un libro o mi risuona in testa una musica. È una scoperta continua, c'è quasi da impazzire, vorrei far cinque cose contemporaneamente». Jan Brokken «Solo da noi hanno rispetto per la poesia  visto che uccidono in suo nome.... Continue Reading →

Gli autonauti della cosmostrada

  Il 23 maggio del 1982, l'Orsetta e il Lupo (Carol Dunlop e Julio Cortàzar) iniziano finalmente il viaggio progettato sin dal 1978 e innumerevoli volte rimandato sia per impegni che per gravi problemi di salute occorsi a entrambi. L'idea è quella di utilizzare la via del trasporto più veloce, l'autostrada, per percorrere la distanza... Continue Reading →

#5libri sull’Islanda

M'han fatto una testa quadra, e leggi questo! No, leggi quello! Io i russi li ascolto ed ho obbedito. E ho letto, immaginato, sognato l'Islanda. Vi regalo un pezzettino del mio sogno, con questi #5libri su quella terra dal fascino mitologico che già Verne aveva subìto, ambientando l'inizio del suo Viaggio al centro della terra... Continue Reading →

#5libri marini e marinari

Il Mare. Il mare per me non è semplicemente un luogo di vacanza, o un luogo geografico, ma un luogo dell'anima. E sono sicura di non essere la sola, per la quale il mare è una metafora, per la quale guardare il mare ha un significato esistenziale, per la quale andar per mare è un sogno,... Continue Reading →

Il battello bianco

Il 4 marzo scorso la Libreria Arcadia di Rovereto ha festeggiato il suo primo anno di attività. E l'ha fatto proponendo l'appuntamento al buio con un libro. I lettori che volevano partecipare potevano comprare un libro che sarebbe stato regalato, rigorosamente impacchettato, ad un altro lettore che avesse deciso di partecipare al gioco e alla... Continue Reading →

Carte false

Valeria Luiselli, classe 1983, l'ho "conosciuta" alla Libreria Arcadia di Rovereto. Una persona affascinante, di quelle che staresti ad ascoltare per ore. Ci ha parlato dei suoi libri e della sua storia, che si interseca e diventa parte della narrazione. Non ho potuto fare a meno di acquistare Carte false, di cui Nooteboom ha detto "Ciò che in... Continue Reading →

Trilogia della pianura

- Pronto, Agata? - Sì, chi è? - Sono Raymond. - Raymond chi, scusa? - McPheron. [silenzio] - Quel Raymond McPheron, quello di Kent Haruf? [colpo di tosse]... sì. - Ah [silenzio]. - Senti, Agata, volevo dirti che non importa se non sai scrivere nulla sulla nostra storia. - Ah, sì? - Sì, perché capisco,... Continue Reading →

#5libri che ti invogliano a visitare un luogo

Luglio col bene che ti voglio vedrai non finirà. Luglio m’ha fatto una promessa l’amore porterà... Eh si è arrivato anche luglio e con lui per tanti è arrivato il momento delle agognate vacanze. Pensavo: quante volte abbiamo scelto la meta del nostro viaggio ispirandoci ad un libro che ci è rimasto nel cuore, o... Continue Reading →

Atlante dei paesi che non esistono

Sono una mancata viaggiatrice. Per questioni di tempo e denaro. E per mancanza di coraggio. Sono una Jack London stanziale. La routine mi devasta. La voglia di evasione è continua. E' per questo che amo i libri, è lì che mi rifugio dalla quotidianità della vita. Le mappe sono una droga per me. Non so... Continue Reading →

Acqua buia

Il fiume scorreva come se lì sopra non fosse mai successo nulla, né a noi né a nessun'altro. Era semplicemente il fiume. Improvvisamente mi colpì il pensiero che era proprio come la vita, quel fiume. Tu ci navighi semplicemente sopra e, se arriva una pioggia forte, un'inondazione o qualcosa del genere e una parte viene... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑