L’oro di Baghdad, di Marco Forneris

di Davide Nadali L’oro di Baghdad di Marco Forneris è un’avvincente spy story ambientata nel Vicino Oriente, tra Siria e Iraq, in un periodo recente della triste e travagliata storia di quella regione del mondo e di quei due Paesi, in particolare. A dire il vero, a leggere questo libro quasi si ripercorrono gli antefatti... Continue Reading →

Il ragazzo leone di Sonny Olumati

Ho cominciato a leggere "Il ragazzo leone" di Sonny Olumati da sola, senza mio figlio. È un libro per bambini, direi dai 6-7 anni in avanti. Ma nel racconto c'è anche un papà che è andato via, argomento da sempre piuttosto delicato per noi, e quindi volevo capire come se ne parla, prima di proporre... Continue Reading →

I 12 dello Strega 2019

Lo abbiamo fatto! Abbiamo letto tutti i 12 libri candidati al #PremioStrega 2019! Il vostro qual é? Il #vincitoresecondonoi lo trovate alla fine dell'articolo, ma non barate! leggete le recensioni! In bocca al lupo a tutti i cinque finalisti e che vinca il miglior libro! #PremioStrega #Cinquina Nero Ananas di Valerio Aiolli per Voland Il... Continue Reading →

Contro-passato prossimo

Le attuazioni mi attraggono sempre molto meno che le cose inattuate, e con ciò intendo quelle del futuro ma altresì quelle passate, mancate. R. Musil, L'uomo senza qualità In quelli che Manzoni chiamava componimenti misti di storia e d'invenzione, è commovente, anche un po' comico, il timore reverenziale con cui la Storia è trattata dall'Invenzione.... Continue Reading →

Il Cinese

Io questo libro, questo bellissimo libro, l'ho letto in anteprima. Mi scuso quindi con i miei cinque lettori ( semicit.) per aver impiegato tutto questo tempo a scrivere questa recensione. Tempo in cui l'onda del "Cinese" sta investendo tutti i giallofili (ci trovate su Twitter con l'#folliperigialli) d'Italia, e la marea di apprezzamento e recensioni... Continue Reading →

Una specie di vento

Appena chiuso il libro non ce l'ho fatta a scrivere una recensione a caldo... recensione... più che altro le riflessione di una lettrice. Perché... perché le sensazioni, i sentimenti suscitati da questo libro sono forti e complessi. Sono viscerali. Sono paura, scoramento, rabbia. Sono la voglia di sapere e di dire la verità.  Sono la... Continue Reading →

Siamo tutte ragazze madri

Un giorno mi perdonerò. Del male che mi sono fatta. Del male che mi sono fatta fare. E mi stringerò così forte, da non lasciarmi più. Emily Dickinson   Con la cura che la contraddistingue, Saveria Chemotti inizia così il suo ultimo romanzo. Con Siamo tutte ragazze madri Saveria Chemotti completa la trilogia iniziata con il... Continue Reading →

#5libri sul Belice e il terremoto

  Difficile l'identificazione territoriale precisa del Belice. C'è il Belice palermitano e il Belice trapanese e il Belice agrigentino. Ci sono i paesi che gravitano nell'area del fiume Belice e della Valle che scava per arrivare al mare. Ci sono i paesi del terremoto, quelli devastati e quelli che si sono salvati. Diviso tra le... Continue Reading →

La stanza di Therese

La stanza di Therese è l'ultimo libro scritto e disegnato da Francesco D'Isa, uscito nel corso del 2017 nell'ormai consolidata collana di narrativa Tunuè Romanzi diretta da Vanni Santoni. Il libro, poco più di cento pagine, è da considerarsi un racconto lungo piuttosto che un romanzo, ma non è questo il punto: è un'opera originale.... Continue Reading →

Sangue Giusto

                    Sangue giusto è un libro bellissimo. È bellissimo per molti motivi e tutti diversi. È bellissimo perché riesce a unire con un filo, rosso sangue, il passato coloniale ed il presente post-coloniale. Attraverso la storia di una singola persona, Attilio Profeti, e della sua famiglia,... Continue Reading →

#5libri marini e marinari

Il Mare. Il mare per me non è semplicemente un luogo di vacanza, o un luogo geografico, ma un luogo dell'anima. E sono sicura di non essere la sola, per la quale il mare è una metafora, per la quale guardare il mare ha un significato esistenziale, per la quale andar per mare è un sogno,... Continue Reading →

L’Arminuta

“A tredici anni non conoscevo più l’altra mia madre.” «Ero l'Arminuta, la ritornata. Parlavo un'altra lingua e non sapevo più a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo. Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre. Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza» Il romanzo si apre... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑