Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

La grande Russia portatile

Paolo Nori continua la lunga tradizione italiana degli studiosi di russo e come spesso capita in questi casi (russo-slavisti, arabisti, germanofili, ecc), il loro non sembra un lavoro ma una … Continua a leggere

05/09/2018 · 3 commenti

Leningrado

“Sicuro che vinceremo. Ma non saremo mai capaci di dimenticare…E siccome nessuno crederà che sia accaduto davvero, rimarremo sempre assiedati…”. Le parole pronunciate da Vera, la protagonista della storia alla … Continua a leggere

09/05/2018 · 8 commenti

e ‘a finestra c’è la murti

E che fumu intra la notti li pensieri s’annebbiaru era chiusa la finestra poi aperta la lasciaru. Era quasi mezzanotti e’ a finestra c’è la morti. Lamento per la morte … Continua a leggere

25/04/2018 · 1 Commento

Tempo di seconda mano

“Tempo di seconda mano” di Svetlana Aleksevich è un libro prezioso per comprendere cos’è successo in Russia all’indomani del crollo dell’Unione Sovietica. Una cacofonia di voci che avvolgono e talvolta … Continua a leggere

28/03/2018 · 2 commenti

#5libri sul caso Moro

Il rapimento e l’omicidio di Aldo Moro rappresentano un momento cruciale nella storia recente italiana, sia per l’importanza del fatto in sé che per l’influenza che esso ha avuto sugli … Continua a leggere

26/02/2018 · 9 commenti

L’Arte ormai perduta del dolce far niente

L’impressione costante è che tutto nella vita cospiri a sottrarci il tempo individuale e che di conseguenza non resti spazio per i sogni.   Le estati della mia giovinezza le ricordo … Continua a leggere

20/10/2016 · 8 commenti

Come parlare di un libro senza averlo mai letto

Le ragioni per cui l’editore abbia deciso di togliere il punto interrogativo alla fine del titolo originale mi sfuggono, anche se una punta di cattiveria mi spinge a pensare che … Continua a leggere

13/12/2015 · 2 commenti

Quando siete felici, fateci caso

“Se qualcuno dice che vi ama, controllate bene”.     PERCHE’  LEG – GER – LO? (scandito bene, con tono di voce leggermente sopra le righe). Perché è bello, profondamente leggero, … Continua a leggere

19/06/2015 · 9 commenti

Didone, per esempio. Nuove storie del passato

 di Mariangela Galatea Vaglio Ho letto il primo capitolo di questo libro, quello dedicato a Didone, qualche mese fa, acciuffato distrattamente da qualche condivisione in rete. Mi piacque subito perché … Continua a leggere

28/05/2015 · 1 Commento

Uomini nelle gabbie

Un libro affascinante e tremendo Trabocca di storie stupefacenti, il libro di Domenici: da quella di José Calafate che dalla Terra del Fuoco fu portato a Parigi per essere mostrato … Continua a leggere

19/05/2015 · 6 commenti

LE ARMI DELLA PERSUASIONE (R. B. CIALDINI) – Come e perché si finisce col dire sì

Indice: la persuasione reciprocità (contraccambio – ripiegamento dopo rifiuto) impegno e coerenza (a cose dette – a cose scritte) la riprova sociale (apprezzamento – incertezza – imitazione dei simili – … Continua a leggere

03/05/2015 · 6 commenti

How to Win a Cosmic War: Confronting Radical Religion

Mentre mettevo nella borsa tutto l’occorrente per l’imminente nascita della mia secondogenita ho riflettuto a lungo sulla scelta del libro che mi avrebbe accompagnata in questo importante momento della mia … Continua a leggere

14/03/2015 · 7 commenti

La cura Schopenhauer di Yalom Irving D.

Un’immersione totale nella filosofia di Schopenhauer e nel mondo della terapia psicanalitica. Se questi due argomenti vi interessano, allora il libro fa per voi; ben scritto, scorrevole, approfondito nelle citazioni … Continua a leggere

09/02/2015 · 1 Commento

Congo

Questa recensione è uscita il 7 gennaio 2015 su Corriere Immigrazione associata ad un’intervista all’autore: Congo, sulle tracce della storia. Un libro storico, nel senso di epocale, ma anche nel … Continua a leggere

15/01/2015 · 3 commenti

Le nostre foto

Ogni anno, nel giorno del compleanno del blog Parla della Russia, consigliamo i nostri libri preferiti e Ci mettiamo la faccia. In attesa del 16 dicembre, stuzzicatevi l'appetito con la grande capa @ZaideNoll e il suo consiglio dello scorso dicembre 2017. . . . E’ stato un anno in cui ho letto poco rispetto ai miei standard, tra cui libri assolutamente dimenticabili, e anche libri bellissimi, tra cui Una vita come tante, La Ferrovia Sotterranea e Sangue Giusto, di cui si è ampiamente parlato qui. Per questo voglio dedicare questo post natalizio ad un librino che mi ha folgorato qualche giorno fa. Un libro per maniaci di libri (eccomi!) scritto da “un misterioso gruppo di esperti e maniacali lavoratori dell’editoria italiana”. E voi lo sapete che a me piacciono un sacco i maniaci! Nel libro troverete un po’ di tutto, dall’elenco dei vincitori dei principali premi letterari, agli incipit più belli della storia della letteratura. Il libro è bello, ha la copertina rugosa, le pagine color crema ed è un piacere sfogliarlo, tenerlo, regalarlo. . . Guida tascabile per maniaci dei libri Collana Beauborg, Editore Clichy Letto da @Zaidenoll . . @clichy_edizioni #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book
Un'autobiografia raccontata in terza persona sfogliando un album di fotografie, prima in bianco e nero e poi a colori. Il tessuto di un'esistenza personale e marcatamente femminile intimamente intrecciato al movimento fugace di una storia collettiva, quella dagli anni quaranta a oggi. Un vertiginoso elenco sociologico nel tentativo di "sauver quelque chose du temp ou l'on ne seraj plus jamais" . . . Letto da @pamelafragnoli . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #annieernaux #autobiography
Il National Theatre è un colosso dell'architettura brutalista inglese. Insieme all'altro famoso mostro, The Barbican, sono brutti solo al primo sguardo. Sono belli dentro, di sicuro. Il National Theatre è un luogo prezioso ed aperto, dove tavoli, divani, poltroncine e tappeti spessissimi offrono ospitalità gratuita, oltre che film e teatro di qualità. Nel foyer immenso, c'è anche la libreria, un nucleo luminoso nella penombra della sala; un beacon, si direbbe inglese, un segnale di richiamo per allodole bibliofile. . . Segnalato da @realchicawonder . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #london #nationaltheatre #beacon
Scriveva Susan Sontag a 14 anni: . Credo: a) che non esista un Dio personale né una vita dopo la morte b) che la cosa più desiderabile al mondo sia la libertà di essere fedeli a se stessi, vale a dire l'Integrità c) che la sola cosa che differenzi gli esseri umani sia l'intelligenza d) che il solo criterio per giudicare qualsiasi azione sia l'effetto ultimo che essa produce sulla felicità o l'infelicità dell'individuo e) che sia ingiusto privare un essere umano della vita [...] h) credo, inoltre, che uno Stato ideale debba essere forte e centralizzato, con il controllo governativo dei servizi pubblici, banche, miniere + trasporti e sovvenzioni delle arti, un salario minimo confortevole, il sostegno ai disabili e agli anziani. Assistenza statale alle donne incinte senza alcuna distinzione fra figli legittimi + illegittimi. . Era il 23 novembre 1947. Un libro pieno di spunti di riflessione, ma anche musica e letteratura. Un regalo bellissimo per lettori sofisticati. . #susansontag @edizioninottetempo #rinata . . . Letto da @agata.e.la.tempesta . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #diario #diary

I nostri cinguettii

Annunci