#5autori gialli più un libro per Lorenzo (parte 5)

Il tentativo di convertire Lorenzo alla lettura di libri gialli sembra quasi aver assunto, tra “noi russe”, toni epici da missione impossibile. Tuttavia, non ci tiriamo indietro di fronte a cotante sfide e continuiamo imperterrite ad estrarre dal cilindro i nostri magici consigli.

Arrivo tardi, quindi mi tocca rinunciare ad autrici che avrei scelto volentieri come Fred Vargas, Sujata Massey, Patricia Highsmith, P.D. James ed altre ancora. La qual cosa, in verità, mi è di aiuto dal momento che, come Polimena, sono cresciuta facendo tardi la notte con Simenon, Christie, Lansdale e percorrendo allegramente il tunnel di questo mondo estremamente variegato che può essere inglobato nella definizione indistinta, e a volte fuorviante, di genere letterario giallo.

Qualche anno fa, mi ero molto divertita a scrivere di personagge in giallo, dunque escluderò anche le autrici che potrete trovare ne “Il giallo ci donna”.

Ma ecco i miei 5 suggerimenti ed il mio modo per barare, con un due per uno.

Maj Sjöwall e Per Wahlöö

trasferimento (1)Scrittrice, giornalista e traduttrice svedese lei, esattamente come lui, furono compagni inseparabili che condivisero il lavoro, la scrittura, le idee politiche e filosofiche, la vita. Considerati i maestri del giallo sociale nordico, scrissero a quattro mani le inchieste del commissario Martin Beck e della sua Squadra omicidi di Stoccolma, inchieste che utilizzarono come espedienti per restituire a lettrici e lettori  un grande affresco ed una critica marxista della società contemporanea e dei suoi conflitti sociali, in particolare diedero una lettura feroce della società svedese e del modo in cui la sua politica tendeva a scivolare verso destra. Grazie a  Maj Sjöwall e Per Wahlöö, tradotti in Italia per Sellerio, ho iniziato ad amare i gialli scandinavi dei quali oggi non saprei proprio fare a meno.

Kim Tran-Nhut e Tranh-Van Tran-Nhut

Nate in Vietnam ma trasferitesi da piccole prima in Francia e poi negli Stati Uniti, le sorelle Tran-Nhut, una ingegnera e l’altra insegnante di fisica, hanno dato vita al Mandarino Tan, un giovane magistrato per il quale hanno attinto ispirazione dalla vita del nonno materno, rendendo così omaggio alle radici familiari e alla civiltà dei loro antenati. Nel Vietnam del XVII secolo, l’affascinante Mandarino Tan è sostenuto nelle sue indagini dal dottor Porco e dall’amico fidato, il letterato Dinh, laddove il confine tra fenomeni spiegabili razionalmente e quelli all’apparenza inspiegabili con la sola ragione sembra farsi sempre più labile e sottile. Delle indagini di Tan sono stati tradotti, purtroppo, solamente quattro titoli da Ponte alle Grazie, il che fa di me un’orfana ormai da tempo immemorabile.

Michael G. Jacob e Daniela De Gregorio

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMichael Gregorio, questo lo pseudonimo utilizzato dalla coppia ango-italiana di insegnanti che vive a Spoleto per la serie di romanzi, pubblicata con Einaudi, che vede come protagonisti il procuratore di Lotingen allievo di Immanuel Kant, Hanno Stiffeniis, e la dolce moglie Helena. Teatro delle narrazioni la Prussia delle guerre napoleoniche, in un’ambientazione quasi gotica e scivolosa nella quale Stiffeniis dovrà cercare di destreggiarsi per assolvere ai compiti che gli verranno affidati e per proteggere la sua famiglia. L’allievo di Kant, saldo in sé e fedele alla sua nazione,  si ritroverà dunque a dover crescere e cambiare in un’epoca di grandi conflitti, adattandosi alle difficili circostanze proprio come potrebbe capitare ad un uomo dei nostri tempi.

Angela e Luciana Giussani

sorelle-giussani-diabolikLe sorelle Giussani hanno ideato e realizzato, all’inizio degli anni sessanta, uno dei primi fumetti così controcorrente da avere come protagonista un personaggio negativo, con una sorta di codice morale personale: Diabolik. Più ribelle ed estroversa Angela, tanto amante dell’avventura  da prendere il brevetto di pilota d’aereo quando guidare una bicicletta significava quasi per le donne essere emancipate; più pacata in apparenza Luciana, votata inizialmente ad un lavoro dipendente. Il  sodalizio e la  vita di queste due sorelle sono il legato di una potente storia di coraggio, volontà e ambizione, di scelte molto intelligenti, azzeccate e moderne, di sostegno reciproco. Per le avventure degli affascinanti Diabolik ed Eva Kant, Angela e Luciana Giussani sono state costrette più volte a difendersi in tribunale da accuse legate all’incitamento alla corruzione, dalle quali sono sempre state assolte. Creative all’avanguardia in un’Italia sempre indietro, fecero di un fumetto un grandissimo successo editoriale che molti hanno tentato, anche male, di imitare.

Massimo Carlotto e Marco Videtta

cover.pngCarlotto e Videtta hanno ideato e dato vita  assieme a Le vendicatrici, pubblicate per Einaudi. Quattro storie di riscatto, quattro storie di donne che non accettano di rimanere inermi e sopraffatte dalla violenza maschile e s’inventano un loro modo per trasformare la vulnerabilità in libertà e autonomia, anche tramite il ricorso alla violenza stessa in risposta alla quella subita. Ksenia, Eva, Sara e Luz si fanno carico ciascuna del proprio vissuto ma si fanno carico anche l’una dell’altra, stringendo un patto di sorellanza che le rende unite e forti contro le varie forme di quella violenza maschile e del patriarcato che permeano la società a tutte le latitudini. Questo ciclo è una dimostrazione di  interesse ed un modo, da parte dei due scrittori, di prendere posizione e lanciare un messaggio rispetto a questioni serie e complesse e rappresenta, quindi, un tentativo molto apprezzabile. Che gli uomini prendano parola sulla violenza maschile contro le donne resta una urgenza e una necessità, purtroppo, sempre attuale.

Libro bonus
Il compimento è la pioggia di Giorgia Lepore

cover_9788866329435__id2458_w600_t1520263127__1xTra le sempre più numerose scrittrici italiane di gialli, una delle mie preferite è senza dubbio Giorgia Lepore. Archeologa e storica dell’arte pugliese, insegna  a Fasano e dalla sua penna creativa è nato l’ispettore della squadra mobile di Bari Gerri Esposito, napoletano di nascita, le cui storie sono pubblicate per e/o edizioni. Gerri era già stato inserito da Zaidenoll tra i 5 investigatori italiani più sexy. Tormentato, brillante, scanzonato e anche un po’ mascalzone, inceppato tra passato e presente e sempre un po’ fuori posto, a Gerri perdono perfino il suo pessimo rapporto (per usare un eufemismo) con la mia città, Catanzaro. Con Il compimento è la pioggia la scrittura di Lepore è decisamente cresciuta, diventando matura e intensa.  “Le nuvole sono una promessa. L’adempimento è la pioggia”, dunque non vedo l’ora di leggere la prossima storia di Gerri certa che la promessa verrà mantenuta e, con essa,  la lunga attesa ripagata.

2 risposte a "#5autori gialli più un libro per Lorenzo (parte 5)"

Add yours

    1. Esagggerata! Comunque mi sono divertita molto a barare e a confrontarmi con le russe/i, in particolare con Polimena Daniele e Agata che conoscono svariate altre coppie!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: