La capitale di Robert Manasse

La capitale - Robert Manasse

Dichiaro subito che questo è uno dei più bei libri tra quelli che ho letto negli ultimi anni.

Il quadro che emerge da questo romanzo è una polifonia linguistica e culturale che si innesta in un insieme di differenti eventi che toccano i vari protagonisti di questo romanzo, come una serie di novelle fuse in un solo romanzo dove il trait d’union è Bruxelles, la capitale.

Convegni, politici, la Commissione Europea alla disperata ricerca di un modo per acquisire popolarità, euroburocrati, nazionalisti senza scrupoli, imprenditori, anti-europeisti convinti che ritrovano a confrontarsi con europeisti convinti, un crogiolo di nazionalità e lingue, un omicidio, Auschwitz, la resistenza belga all’occupazione nazista, agricoltori in protesta, un attentatore e un maiale che corre per le strade della capitale europea inseguito dalla curiosità della stampa e della gente.

Tutti hanno un motivo più che valido per stare o andare a Bruxelles, perfino il maiale, tutti si troveranno a dover fare i conti con la capitale e con il proprio passato, con la storia recente del proprio paese d’origine.

Bruxelles, suo malgrado capitale dell’Unione, è la vera protagonista di questo libro, amata, odiata, contesa e respinta, e per tutti i personaggi di questo splendido romanzo la grande opportunità, nel bene e nel male, rappresenta una svolta.

Il romanzo dell’austriaco Robert Manasse, finalista allo Strega europeo 2019, è il risultato di un lungo studio e della frequentazione degli ingranaggi della capitale dell’Unione Europea.

Non deve esserci necessariamente una relazione fra le cose; senza, però, tutto si disintegrerebbe

Questo libro vi permetterà di capire quanto è complessa non solo la talvolta bizantina macchina comunitaria, ma la vita delle persone che hanno scelto di trasferirsi a Bruxelles o che lavorano a contatto con le istituzione della UE.

Non è un romanzo dell’immediatezza, tutto è fatto per portarci a guardare Bruxelles per poter capire come funziona la capitale. Una città che fu scelta come sede delle istituzioni europee perché era la capitale del primo paese in ordine alfabetico fra i sei fondatori nel lontano 1957.

Bruxelles è oggi ovunque, è la sede bilingue del Regno del Belgio, è la sede multilingue delle istituzioni europee, ma è in realtà la grande opportunità che ormai risiede in ognuno di noi, anche quando la diamo per scontata, anche quando ci dimentichiamo che sta garantendo a tutti noi il più lungo e prospero periodo di pace di sempre, ebbene, forse è proprio questo il messaggio del romanzo di Manasse, farci capire che cosa enorme e furba abbiamo fatto in questi sei decenni, ma ricordandoci che dobbiamo difenderla da chi la vuole distruggere. Buona lettura e viva l’Europa!

Titolo: La capitale
Autore: Robert Manasse
Editore: Sellerio (2018)
Traduttrici: Marina Pugliano e Valentina Tortelli
Lunghezza stampa: 445 pagine
Prezzo: € 16,00 cartaceo, € 9,99 ebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: