Un matrimonio americano

un-matrimonio-americano-9788854518223

L’americana Tayari Jones ci racconta di un matrimonio, di un matrimonio di neri ad Atlanta. È un romanzo corale in cui i diversi protagonisti raccontano la loro storia, con sfumature e dettagli personali.

“Ad Atlanta ho imparato le regole e le ho imparate in fretta. Nessuno mi ha mai dato dello stupido. Ma casa tua non è il posto dove atterri; è quello da cui decolli. Non è possibile scegliersi una casa, come non lo è scegliersi una famiglia. Nel poker ti toccano cinque carte. Tre le puoi scambiare, ma due te le devi tenere: la famiglia e la terra in cui sei nato”.

Roy Hamilton sposa Celeste, ma il matrimonio viene interrotto perché Roy viene arrestato. L’accusa è infondata, ma Roy viene condannato e si ritrova in carcere, con una condanna di diversi anni. Il romanzo accompagna il lettore nei cambiamenti che attraversano i vari personaggi, le difficoltà e le paure legate a questo evento inaspettato e tragico che ha cambiato le prospettive dei protagonisti. I diversi capitoli sono punti di osservazione delle persone coinvolte: “credevamo che la prigione avesse a che fare con l’essere colpevoli o quantomeno con l’essere stupidi.”

Celeste affronta la vita immergendosi nel lavoro, ancorandosi per quanto possibile all’amore verso il marito “ero convinta che il nostro matrimonio fosse come un arazzo finissimo, fragile ma che si poteva riparare. Spesso lo strappavamo e lo rammendavamo, sempre con un filo di seta, bellissimo ma molto cedevole.” Nel raccontare la storia di un’ingiustizia e di quello che, a cascata, si ripercuote sui protagonisti, la Jones mostra gli errori del sistema giudiziario americano, soprattutto quando il possibile colpevole è nero. L’ingiustizia di una condanna e le reazioni che questa, inevitabilmente, produce in chi la subisce. I capitoli del romanzo che sono espressioni dei pensieri e desideri dei tre protagonisti pongono domande e riflessioni diverse, evidenziando pretese di fedeltà infinite e, d’altro canto, la necessità di ricominciare a vivere.

Ora ho capito che nella vita contano molto tempismo e circostanze. Roy è entrato nella mia in un periodo in cui avevo bisogno di un uomo come lui. (..) Ora che sono passati tanti anni riconosco che mi sentivo sola e alla deriva e che lui si sentiva solo come capita soltanto ai dongiovanni. Mi ricordava Atlanta e io gli facevo lo stesso effetto. Per tutte queste ragioni ci sentimmo attratti l’uno dall’altra, ma mentre ero lì fuori dal Maroons insieme a lui le ragioni erano ormai superate. Le emozioni umane travalicano la comprensione, sono lisce e ininterrotte come una sfera di vetro soffiato.”

La Jones è magistrale nel descrivere i sentimenti e le oscillazioni che avvengono quando la prigione entra nella tua vita. Un romanzo potente, straziante nel mostrare il dolore che percorre una storia d’amore e tagliente nell’atto di accusa di ingiustizie razziali. Un romanzo che mostra un diverso lieto fine.

“Ma in genere ho una buona vita, solo che è buona in maniera diversa da come l’avevo immaginata”.

Titolo: Un matrimonio americano
Autrice: Tayari Jones
Trad. : A. Arduini
Editore: Neri Pozza
Pag.: 318
Prezzo: € 18,00 cartaceo, € 9,99 ebook

Annunci

Una risposta a "Un matrimonio americano"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: