Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5libri gialli ambientati negli anni cinquanta

Ho una passione per gli anni ’50, dai film in bianco e nero come Poveri ma Belli, che rivedo in tv ogni volta che posso, alle commedie pastello di Doris Day. Nei libri ritroviamo il boom economico, ma anche la povertà e gli strascichi della guerra mondiale che si trascinano negli anni, fra rancori e vendette. Ecco qui qualche titolo per immergervi nell’atmosfera.

Arrigoni e la bella del Chiaravalle di Dario Crapanzano

Le indagini del commissario Arrigoni, del commissariato di Porta Venezia a Milano, si svolgono nei primi anni cinquanta a Milano.  Un Maigret alla milanese che si muove nella città degli anni ‘50, ancora invischiata negli strascichi della guerra, ma già proiettata verso il boom degli anni ’60. Tante abitudini ora scomparse, la pausa pranzo che dura due ore, le domeniche a messa e il cabaret di pasticcini, le portinaie pettegole e le case chiuse. In questo libro la protagonista (morta) è un ex mondina che lavora nel casino di via Chiaravalle, vicino al Duomo sulla morte della quale si troverà a indagare Arrigoni.

Lo strano caso di Maria Scartoccio di Remo Bistolfi

Siamo nel 1956 a Sestri Ponente, a pochi passi da Genova, in un condominio popolare, affacciato su una corte interna in cui sembra che le vite dei personaggi non abbiano segreti. Invece la morte della temuta Maria Scartoccio, la padrona di quasi tutti gli appartamenti dello stabile, getterà nel caos le vite degli inquilini, fra malelingue e amori nascenti. Il giallo è godibile con qualche punto non ben risolto ma sicuramente il punto di forza è l’ambientazione, le chicchiere nel cortile, la connotazione dei personaggi, l’osteria in cui tutti passano a scambiare due parole.

Intrigo italiano di Carlo Lucarelli

Uscito nel 2017, Intrigo italiano è ambientato fra il 1953 e il 1954 a Bologna, protagonista il commissario De Luca, già presente di Carta Bianca, L’estate Torbida e Via delle Oche. Nel 1953 la Democrazia Cristiana ha vinto le elezioni ma il consenso popolare non è più così ampio. Siamo all’inizio della Guerra Fredda e il commissario De Luca, ex fascista, si trova a indagare su un delitto che si scoprirà essere collegato ai servizi segreti italiani. Proprio grazie alla contrapposizione fra i due blocchi, certi personaggi discutibili, che nel primo dopoguerra avevano pagato la loro vicinanza al regime, tornano a dirigere le manovre a sostegno dell’ordine costituito. De Luca dovrà muoversi fra le spie, alcune molto vicine a lui.

La sottile linea scura di Joe Landsdale

Questo giallo ambientato nel 1958 a Dewmont, piccola cittadina del Texas, con protagonista un ragazzino adolescente, rimane uno dei miei libri preferiti fra i tanti belli scritti da Landsdale. Nell’estate del 58 il tredicenne Stanley Mitchell scoprirà che il mondo è razzista e che i diritti non son per tutti, specialmente se sei donna e se sei nera. Atmosfera anni cinquanta tra drive in e rock and roll

Alla radio passava il rockabilly, o il rock and roll, come finì poi per essere chiamato, ma di queste atmosfere rock and roll l’aria delle nostre parti non era certo satura. Eravamo solo un branco di ragazzini che il pomeriggio e la sera si radunavano di fronte al Dairy Queen, in particolare il venerdì e il sabato sera. Alcuni di noi, come Chester White, portavano i capelli a coda di papero e giravano su macchine super truccate. Quasi tutti avevano i capelli corti, e una cospicua banana sul davanti, tenuta ferma da un bel po’ di brillantina. Indossavano calzoni ben stirati, camicie bianche inamidate, e scarpe marroni belle lucide e guidavano la macchina di famiglia le volte che riuscivano a metterci le mani sopra.

Dopo la guerra di Hervé LeCorre

Ambientato nella Bordeaux degli anni 50, atmosfere cupe, grigie e fumose. Il protagonista è il poliziotto corrotto Darlac, collaborazionista e assassino, che ha fatto arrestare centinaia di ebrei a Bordeaux durante la seconda guerra mondiale. Inevitabile che Jean, tornato dal campo di contentramento sotto falso nome, abbia in mente solo una parola: Vendetta. Proprio Darlac è il responsabile della morte della moglie di Jean. Poi c’è Daniel, ventenne meccanico, chiamato in guerra sul fronte d’Algeria, orfano di entrambi i genitori, inghiottiti nei lager nazisti. Un triangolo di sentimenti che avrà esiti inaspettati.

Annunci

Informazioni su polimena

Sconvolta dal fatto che nell'interpretazione della canzone dei Tre cowboy dello zecchino le toccasse sempre la parte del Pacioccone, decise di rifugiarsi negli Harmony. Ne lesse talmente tanti da farne indigestione e da non sopportare più l'aroma zuccheroso e scontato. Onnivora con poche eccezioni legge per puro diletto, senza alcun filo logico se non l'ispirazione del momento o il consiglio di pochi fidati amici di letture.

6 commenti su “#5libri gialli ambientati negli anni cinquanta

  1. Temo di essere tra i pochisismi che non hanno mai letto un libro di Lucarelli. Non che mi sia mai imbattuta nelle altre letture che suggerisci però, ecco, mi sembrano peccati meno eclatanti del non conoscere il Lucarelli. Un altro dei miei “prima o poi”…

    Piace a 2 people

    • polimena
      12/02/2018

      Ho una lista lunghissima di prima o poi 🙂
      Se non hai mai letto Lucarelli, comincia dai primi suoi Almost Blue, Carta bianca o la serie di Coliandro (nessuno dei quali in tema con questo #5libri 🙂

      Mi piace

  2. zaidenoll
    12/02/2018

    Dopo la guerra è un libro stupendo!

    Piace a 1 persona

  3. stravagaria
    12/02/2018

    Un paio me li ero già segnati, l’ambientazione mi piace molto. Bene bene… se ne parli vuol dire che posso avventurarmi 😊

    Piace a 1 persona

    • polimena
      12/02/2018

      Se non li hai letti, i gialli milanesi potrebbero essere una lettura piacevole per chi come noi conosce Milano.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12/02/2018 da in #5libri, Russi & Gialli.

Le nostre foto

👑 📖 Stephen King, The Outsider, letto da @maga_ri_domani . Questo The Outsider mi è piaciuto, il maestro ritorna sul genere thriller/horror già esplorato in passato con successo. Risulta d’obbligo la citazione di A volte ritornano “L'essere che, sotto il letto, aspetta di afferrarmi la caviglia non è reale. Lo so. E so anche che se sto bene attento a tenere i piedi sotto le coperte, non riuscirà mai ad afferrarmi la caviglia.” . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #stephenkingfan #horror #stephenkingbooks #thriller #theoutsider #avolteritornano
Tomi Adeyemi ha avuto un successo fulminante con Figli di Sangue e Ossa, pubblicato a soli 24 anni. La "nuova Rowling", come viene chiamata, crea un Fantasy il cui sfondo è la mitologia africana, inserendosi in un filone  nuovissimo e molto promettente, sulla scia di Nnedi Okorafor, ma anche dell'afrofuturismo alla Black Panther. La psicologia dei personaggi di Adeyemi è però molto basilare e il suo mondo fantastico manca di complessità. Anche se il paragone con Rowling non regge, Sangue e Ossa può essere apprezzato da un pubblico giovane e ha il merito di far conoscere al grande pubblico la mitologia yoruba. . Nella foto accompagnano il libro la bacchetta magica di Nymphadora Tonks e un cosiddetto poggiatesta, un oggetto usato dai pastori africani quando pascolano, oppure nelle cerimonie. Questo in particolare è usato dagli Hamer, un popolo che abita la valle dell'Omo in Etiopia. . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #yoruba #nymphadoratonks #hamer #ethiopia #tomiayedemi #tassorosso #hufflepuff #YA #fantasy
📖 📚 La Long Room della Old Library del Trinity College misura 65 metri di lunghezza. Costruita fra il 1712 e il 1732 ospita più di 200,000 fra i volumi più antichi in possesso della biblioteca. Dal 1850 alla Old Library è stato accordato il permesso di ottenere una copia gratuita di ogni libro pubblicato in Irlanda e in Inghilterra. Vi è custodito anche il Libro di Kells, Leabhar Cheanannais in Gaelico, conosciuto anche come Grande Evangeliario di San Columba, un manoscritto miniato realizzato dai monaci irlandesi nel 9. secolo. . . . vista per noi da @lavalebellotti . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #shelfie #dublin #trinitycollege #ireland #library #bookofkells
"Alla fine aveva messo da parte abbastanza per comprarsi un carretto che si chiamava seno di Kezhall. Non l'aveva battezzato lui così, ma un altro venditore di strada, che per anni era stato innamorato pazzo di una ragazza di nome Kezhall. La ragazza però aveva sposato un peshmerga, il quale aveva un debole per un'altra donna, che era innamorata di un giovane che invece desiderava un'altra ragazza ancora, e questa a sua volta era infatuata di un padre di famiglia che viveva all'estero, pazzo di una donna più giovane. Tutta quella tragica storia d'amore era condensata nel carretto. Seno di Kenzahll era il carro più piccolo del mondo. L' ho persino cercato, più tardi, ma ho presto scoperto che era stato distrutto durante un assalto. Volevano sbarazzarsi di tutti i carretti". Una favola ambientata in tempi recenti, l'ultimo melograno è la storia di un amore paterno che diventa la parabola di un popolo. . @bachtyar.ali Bachtyar Ali, L'ultimo Melograno, @chiarelettere letto da @burekeater . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #Kurdistan #melograno #iraq #bachtyarali

I nostri cinguettii

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: