Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5libri sull’Islanda

M’han fatto una testa quadra, e leggi questo! No, leggi quello! Io i russi li ascolto ed ho obbedito. E ho letto, immaginato, sognato l’Islanda. Vi regalo un pezzettino del mio sogno, con questi #5libri su quella terra dal fascino mitologico che già Verne aveva subìto, ambientando l’inizio del suo Viaggio al centro della terra (1864) sul vulcano Snæfellsjökulld.

Gente indipendente, Halldór Laxness, Iperborea

Non si può andare in Islanda e non aver letto questo romanzo. Imprescindibile. Bjartur ci farà arrabbiare, gli daremo dello stolto, dell’egoista o dell’incosciente. Ma non potremo non amarlo. Un personaggio che non si dimentica.
Attraverso la vita di questo pastore e della sua famiglia conosceremo la storia dell’Islanda di inizio Novecento e le trasformazioni della società islandese. A leggere questo libro mi ha convinta Tatiana Larina, che ne aveva parlato approfonditamente qui.

Paradiso e inferno, La tristezza degli angeli, Il cuore dell’uomo, Jón Kalman Stefánsson, Iperborea

Freddo, buio, povertà e tanta, tanta poesia. Letto qualche anno fa, mi è rimasto nel cuore. Ricordo ancora l’apprensione con cui ho seguito le vicende del Ragazzo attraverso questo romanzo e i seguenti La tristezza degli angeli e Il cuore dell’uomo. Ne avevo scritto brevemente qui. Stefánsson ha una scrittura poetica; tra le cose che mi sono trascritta nei miei appunti, queste righe di prosa che ho ‘trascritto’ in versi. Ditemi voi che effetto fanno.

Non c’è mai modo di sapere
che direzione prenderà la vita,
non sappiamo
chi sopravviverà alla giornata
e chi soccomberà,
non sappiamo se l’ultimo saluto diventerà un bacio,
una parola amara,
uno sguardo che ferisce,
basta un attimo di disattenzione,
ti dimentichi di guardare a destra
e sei morto e allora
è troppo tardi per ritirare le parole offensive,
troppo tardi per chiedere scusa,
troppo tardi per dire le cose che contano,
le cose che vorremmo dire
ma che non riusciamo a esprimere
a causa del rancore,
della stanchezza della quotidianità,
del tempo che manca,
dimentichi di guardare a destra e non ti vedo più,
e le ultime parole che mi hai detto
continueranno a riecheggiarmi dentro
per tutti i miei giorni e le mie notti,
e il bacio che avresti dovuto ricevere
mi si seccherà sulle labbra,
diventerà
una ferita
ogni volta che altri mi baceranno.

Il pastore d’Islanda, Gunnar Gunnarson, Iperborea

Breve racconto da leggere nei giorni che precedono il Natale. Benedikt parte, ogni prima domenica d’Avvento, col suo cane e il suo montone (li chiamano la Santa Trinità) per recuperare il suo gregge. Sfida bufere di neve e freddo, deciso a compiere la sua missione. Sfida che potrebbe sembrare una metafora della vita che, nonostante tutte le difficoltà che ci pone sul cammino, continuiamo ad amare, per quel suo fuoco dentro.

Anche se tutto ghiaccia, se si rapprendono le pietre e l’acqua, se l’aria gela e cade giù in fiocchi bianchi e si posa come un velo nuziale, come un sudario sulla terra, anche se il fiato gela sulle labbra e la speranza nel cuore, e nella morte il sangue nelle vene – sempre, nel centro della terra, vive il fuoco.

 

Tutta la solitudine che meritate,  Giovanna Silva e Claudio Giunta, Quodlibet edizioni

Se state pianificando un viaggio in Islanda non perdetevi questa lettura. Seguiremo l’autore e la fotografa attraverso il loro viaggio in Islanda lungo la Route 1 e qualche deviazione. Racconto di ciò che non si incontra, nei lunghi chilometri di guida solitaria e della natura che tanto abbiamo ‘respirato’ nei romanzi islandesi. Ma anche di incontri interessanti. Come dice l’autore, se nella geografia umana esiste un indice della ‘densità di persone interessanti’, l’Islanda sta in cima alla classifica.

Atlante leggendario delle strade d’Islanda, Jón R. Hjálmarsson, Iperborea

“A cura dell’esperto in cultura e storia islandese Jón R. Hjálmarsson, un atlante sui generis e una guida di viaggio alternativa per percorrere (di persona o con l’immaginazione) le strade d’Islanda immergendoci nella storia, nel paesaggio e nelle leggende legate a ogni luogo”. (dal sito Iperborea).
Purtroppo questo libro uscirà il 23 giugno, ed io sarò in Islanda. Vabbè, voi che potete, leggetelo e scrivetemi che ne pensate.

(P.s. per Iperborea… il 15 giugno io compirei gli anni, non è che? 😀 )

∗∗∗

 

Ora direte, perché l’Islanda, tra tutti i paesi? Lo dice bene Gunnarson, nel citato Il pastore d’Islanda.

Perché quello era un angolino remoto della terra, appartato e pacifico, dove quasi solo il cielo era in guerra. E per il resto muschio e licheni vivevano la loro vita stentata sulle pietre, vita con cui il Creatore, nel corso dei secoli, trasforma in terra la pietra eruttata dai crateri, trasforma il fuoco della terra in vegetazione su cui si posa la rugiada di mezza estate, e la brina nelle notti d’autunno.

Annunci

Informazioni su Agata (e la tempesta)

Prende il nome dal suo film preferito dove Agata è una libraia che incontra, tra gli scaffali, l'uomo della sua vita. Sarà che non è libraia, ma lei ancora non gli è sbattuta contro. Nel frattempo fa l'im-piegata - per sopravvivenza - e partecipa ad ogni corso le sbarri la strada, purché non faccia venire il fiatone. Così, da ex pianista, ex corista, passa per la calligrafia, la legatoria, il teatro, il clavicembalo. E, in tutti gli spazi possibili, vi infila i libri, con una netta predilezione per i classici. E tanti libri per bambini, che suo figlio - molto allegramente - snobba. Però la ama e la sostiene nel suo diventare adulta.

3 commenti su “#5libri sull’Islanda

  1. stravagaria
    12/06/2017

    Quando si dice…le coincidenze! Proprio stamattina sono andata a cercare un post di Polimena per segnarmi un titolo per un regalo e dopo qualche ora trovo il tuo post in cui parli anche di quel romanzo 😊 E… a proposito, buon viaggio!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12/06/2017 da in #5libri, Russi senza frontiere, Viaggi e miraggi con tag .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: