Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5libri (coltissimi) sul camminare

Escono in continuazione guide e guidine a sentieri e percorsi escursionistici, ma quelli che presento qui sono qualcosa di più: si tratta di divagazioni sull’arte del camminare, il cammino come esercizio essenzialmente filosofico, spirituale, meditativo.

D’altra parte è primavera e nel bosco dietro casa parte un sentiero che mette il prurito alle gambe, perché ci sono i narcisi, i tulipani, le primule, fra un po’ spuntano le orchidee… e potrei continuare con tutto l’inventario kitsch della più bieca banalità. Proprio per non cadere nell’ovvio e nello scontato, portiamoci nello zaino questi 5 libri.

5libri camminare

Storia del camminare, Rebecca Solint

Unico, imperdibile, imprescindibile. Il punto di partenza per ogni riflessione sulla viandanza. Camminare come resistenza allo sfacelo urbano delle rotatorie e delle circonvallazioni, camminare come forma alta della conoscenza di sé. Quando cammino, ci ricorda Solnit , il corpo e la mente trovano un accordo con il mondo esterno e possono nascere grandi pensieri . Camminavano Rousseau, Kierkegaard, Nietzsche, perché “la scrivania non è un luogo ove si possa pensare su vasta scala”.

Sentieri nel ghiaccio, W. Herzog

La storia è nota, nel 1974 mentre Herzog si trova a Monaco gli giunge la notizia che Lotte Eisner, la grande critica cinematografica tedesca, sta morendo a Parigi per un infarto. L’unica risposta che il più visionario dei registi trova è semplice: andrà a Parigi a piedi, in pieno inverno, senza prenotare alcun albergo o locanda, dormendo dove capita, sfidando il maltempo e la fatica. Perché è un voto, e così Lotte non morirà. Abbandonate ogni idea di un resoconto fedele: sono appunti, frasi spezzate. Un libro grandioso.

Camminare, H. David Thoreau

Il grande disobbediente pubblicò questo piccolo libro poco prima di morire, presentando il camminare come il più potente antidoto contro l’alienazione che la vita urbana, e in generale la moderna esistenza dell’uomo civilizzato, inevitabilmente porta con sé. “La vita è stato selvaggio” e “quel che è domestico annoia”. Quindi, cosa aspettare? Abbandonate la posizione seduta, con le gambe incrociate (“quasi che le gambe fossero fatte per sedervisi sopra, e non per mettersi eretti e camminare”) e andate nei boschi, nei prati, nei pascoli, come Cavalieri di un ordine nuovo , quello del Camminatore Errante

Gli anelli di Saturno, W. Sebald

Siete pronti a perdervi nei percorsi intricati, nei sentieri che si intrecciano in racconti senza fine? Sebald compì un viaggio a piedi nel Sussex, dove risiedeva da tempo. Ogni casa, ogni prato o albero è una tentazione irresistibile per seguirne la storia che inevitabilmente si perde in un’altra storia, che ci condurrà, per pagine e pagine, altrove : in Cina, in Congo, lontanissimi dalla cara vecchia Inghilterra. Ma il filo della narrazione è una mappa infallibile, e torniamo a camminare con Sebald tra cottage e bed and breakfast, fino alla prossima diramazione.

Le antiche vie. Un elogio del camminare, R. Macfarlane

Quanto mi piacciono gli inglesi. Come riescono a raccontare senza alcuna retorica cose meravigliose, riuscendo a mantenere intatti lo stupore e la meraviglia. Alpinista, scrittore, critico letterario Macfarlane mi aveva incantato anni fa con la sua bellissima storia dell’alpinismo “Come le montagne conquistarono gli uomini”, e non mi ha deluso in questo nuovo libro. E’ un elogio della viandanza lungo antichi tratturi, vie d’acqua e desertici percorsi in tutto il mondo, dall’Inghilterra alla Palestina. Perché l’uomo è l’animale nomade per eccellenza, e cammina cammina ha lasciato solchi infiniti dietro di sé, tracciando sentieri e rotte ancora percorribili. Con un po’ di volontà e buone scarpe possiamo avere il privilegio di sentire la storia sotto i nostri piedi… forse la storia si potrebbe insegnare anche così.

Annunci

2 commenti su “#5libri (coltissimi) sul camminare

  1. Che belli i tuoi suggerimenti! Originali e intriganti….

    Liked by 3 people

  2. Nosce Sauton
    23/06/2017

    Stupendo! La meditazione camminata, esplorare luoghi a piedi, passeggiare immerso nei pensieri, di quale altra meraviglia necessita la vita?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29/05/2017 da in #5libri.

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: