Sangue e neve

Olav è un ragazzone grande e grosso che vive ad Oslo. Fin da giovanissimo, si rende conto che la sua dislessia e la sua incapacità di fare i conti l'avrebbero portato a fare un mestiere fuori dai canoni, quindi decide di fare il malvivente. Come autista nelle rapine in banca, però, non va bene. La polizia nota il... Continue Reading →

Annunci

#5libri sull’Italia colonialista

L'Italia coloniale  e colonialista, è un argomento che mi sta molto a cuore, per motivi di interesse personale, per una ormai lunga frequentazione con l'Africa orientale, una serie di amicizie con Italiani originari della diaspora, e per motivi puramente etici. E sono fermamente convinta che questo argomento dovrebbe interessarci tutti. Tempo di Uccidere Se non... Continue Reading →

Enza Spinapolice: A che servono i romanzi?

orlando furioso

Mi è venuto così. Non ho resistito alla tentazione di rispondere alla domanda “A cosa servono i romanzi? Potrei dire, come è la norma ascoltare a scuola, sin da quando siamo bambini, che “leggere fa bene, che rende colti, che serve ad imparare”. Ed invece non lo voglio dire. Certo, leggere serve sicuramente ad imparare qualcosa, di riflesso. So più cose sulla Parigi dell’800 dai Miserabili che dalle interrogazioni di storia. So più cose sulle piante della giungla da Salgari che da intere stagioni di Geo&Geo. E così via. Ma poi, in realtà, se voglio imparare qualcosa, se voglio “studiare”, leggo un saggio, non un romanzo. E quindi no, non lo voglio dire che leggere un romanzo mi serve ad imparare. Voglio dire invece che i romanzi sono inutili. Che non hanno un’utilità pratica, no ci servono nell’immediato a trovare un lavoro, ad avvitare una lampadina, a far addormentare nostro…

View original post 450 altre parole

Le nostre anime di notte

Si trovava in Colorado per lavoro. Decise così di passare da Holt. Aveva sentito tanto parlare di quella cittadina. Alcuni sostenevano che non esistesse, chissà perché. Lei, invece, non dubitava che l'avrebbe trovata. Ad un tratto vide il cartello che la segnalava. Continuò  per la strada che indicava la direzione per il centro, che scoprì essere Main... Continue Reading →

#5libri rivoluzionari e qualcosa in più…

Eh no, qui in Russia il 2017 non può passare inosservato. E invece di aspettare ottobre, partiamo a marzo (febbraio del calendario giuliano) quando Pietrogrado ha preso fuoco. Siamo un po' nostalgici, forse, ma di certo non inconsapevoli. Della rivoluzione ci affascina l'aspetto artistico e sociale, che a dispetto di quello politico, ha conservato tutta... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑