Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Notturno cileno

notturnocileno

Come magistralmente recita il titolo, Notturno cileno è un libro che parla di oscurità e di ombre. È, innanzitutto, la storia narrata in prima persona di Sebastian Urrutia Lacroix, prete, poeta e critico letterario, di padre basco e madre franciosa. L’incipit è fulminante:

Ora muoio, ma ho ancora molte cose da dire. Ero in pace con me stesso. Muto e in pace. Ma all’improvviso le cose sono emerse. La colpa è di quel giovane invecchiato. Ora non sono più in pace. Bisogna chiarire certi punti. Quindi mi appoggerò su un gomito e solleverò la testa, la mia nobile testa tremante,  e cercherò nell’angolo dei ricordi quelle azioni che mi giustificano e perciò smentiscono le infamie che il giovane invecchiato ha sparso in giro a mio discredito in una sola notte fulminea

Da qui, appunto, si parte, e insieme a Urrutia attraversiamo un buon mezzo secolo di Storia, soprattutto cilena. Non stupitevi se durante il racconto incontrerete Neruda, se sentirete parlare di Ernst Jünger, se vi ritroverete in un salotto elegante con Pinochet e la sua giunta militare; se farete la conoscenza di Sordello.

Sordello? Chi era costui?

Un libro di ombre, dicevo, quelle che la Storia proietta sul mondo e sugli uomini. Un libro di oscurità, quelle dell’anima stavolta, di una persona meschina come Sebastian Urrutia, prete reazionario e connivente, uomo dalla vita tranquilla e agiata all’ombra dell’Opus Dei. Chissà se Bolaño ha proiettato una parte di sè nel personaggio, lui che in vita di demoni ne ha dovuti affrontare tali e tanti; oppure se ha voluto raccontare una storia emblematica per tutti noi, troppo spesso pronti ad autoassolverci, impegnati a raccontarci una realtà che ci fa stare comodi  e al caldo.

Gran bel libro, difficile, disturbante: una storia splendida, nonostante ruoti tutto intorno a un personaggio così odioso. Una lettura coinvolgente, che mi ha colpito nel profondo. Un dettaglio da non trascurare: Bolaño scrive tremendamente bene. Il ritmo del libro è incalzante, la storia ti arriva addosso ad ondate crescenti: ti tiene incollato alle pagine e ti stordisce. Stordito, ecco come mi sono sentito dopo aver letto l’ultima, potentissima frase del romanzo, che ti colpisce dritto alla bocca dello stomaco, dura e vera come le parole del giovane invecchiato.

Con questo libro partecipo alla #RcR2017 come #librosudamericano

Titolo: Notturno cileno
Autore: Roberto Bolano
Traduttrice: Ilide Carmignani
Editore: Adelphi
Pagine: 123
Prezzo: cartaceo 15€, ebook 7,99€

Annunci

Informazioni su vhreccia

Ha provato con la fisica teorica, è andata meglio come barista e cameriere. È anche casalingo e guai a chi gli tocca il Vim Clorex. Ha fatto la tessera della biblioteca in prima media e non l'ha mai perduta, a differenza del bancomat. Libri e calcio, calcio e libri: Tolkien e Socrates soprattutto, sopra tutti. Libridinoso, ma con il kindle pieno zeppo. Tiene traccia delle sue letture su Anobii, su Twitter è @vhreccia

Un commento su “Notturno cileno

  1. p@p
    26/01/2017

    Mentre leggevo la recensione mi è venuto da pensare a “Stella distante”, che oltre a “L’ultima conversazione” è l’unico libro che abbia letto di/con Bolaño. “Odioso” e “disturbante” sono categorie che anche in quel caso si adattano a personaggio e storia, ma stavolta l’autore si identifica con la (splendida) voce narrante. Sono anni che mi riprometto di leggere altro di questo autore, ma rimando sempre. Ci vorrebbero sei o sette vite, ma forse sarebbero comunque insufficienti 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25/01/2017 da in #librosudamericano, #RCR2017.

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: