Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

L’innamoratore di Stefano Piedimonte

476e2048b954b80aa5cdcd82de5d6940_XL

 

 

 

 

 

 

 

 

 


«No, mi faccia capire bene: a lei la pagano per fare innamorare le donne o per innamorarsene lei?» Ivan Sciarrino trasse un sospiro, poi rispose con voce stanca: «Perché, c’è differenza?».

L’ho aperto per curiosità, e lo stile molto vivace mi ha subito catturato. Si possono dire molte cose a Stefano Piedimonte, ma sicuramente è uno che con la lingua ci sa fare, e riesce a mantenere il ritmo del libro sempre vivace, strappando a tratti qualche sincera risata.

“Quando uno passa troppe nottate sveglio a chiedersi ‘perché?’ poi succede che passa troppe giornate a rispondere ‘fanculo’”.

Il tema è però scottante, in tempi in cui le relazioni sentimentali sembrano arenate in un conundrum di ripetizioni, stereotipi e fallimenti. Il libro non è esente da questo, e sotto una patina un po’ zuccherosa, quasi stucchevole, si nasconde una buona dose di cinismo (o forse, realismo).

E poi, dopo averle asciugato le lacrime, vorrebbe dirle che non esiste alcun equilibrio, che è tutto così, instabile e incerto, che la vita è soltanto lo scherzo di un infame, e l’unico modo di condurla degnamente è fingere di non averlo capito, aggrappandosi a quel suono di tamburo che ci scuote il petto e cercandone uno uguale, che viaggi alla stessa frequenza, o che abbia voglia di mettersi al passo.

Le massime di vita amorosa spesso riecheggiano paurosamente luoghi comuni da bar, ma a Stefano questo lo perdono, perché qui il luogo comune è ben servito, con grazia, con garbo ed ironia.

Uno vede nella propria donna una madre, o una figlia, e questo… può scatenare sentimenti diversi, opposti, ugualmente forti. Ma c’è solo una donna che riesce a legare a sé un uomo per sempre, ed è quella in cui l’uomo trova entrambe le cose, la madre e la figlia. Quando la incontri sei perso, o sei salvo, a seconda dei punti di vista. Quel che è certo è che non la lasci più.

Quello che forse non gli perdono è una certa inconsistenza della trama, che parte molto bene ma poi finisce, con un col po di scena ma in modo secondo me troppo rapido. Spesso invoco per i libri qualche pagina in meno…invece questo libro qua avrebbe avuto bisogno di un altro centinaio di pagine per essere qualcosa di più che un divertimento di un paio d’ore.

Lo consiglio comunque, però. #libronew2016 per la #readingchallenge2016

Reading Challenge 2016

Titolo: L’innamoratore

Autore: Stefano Piedimonte

Editore: Rizzoli

Pag: 269

 

Annunci

Informazioni su zaidenoll

Archeologa Preistorica, convinta evoluzionista, militante multiculturalista e lettrice ossessivo compulsiva: dall’etichetta dello sciampo all’ultimo numero di Nature. La sua #sfida2016: curarsi con i libri, che siano premi nobel o robetta terapeutica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: