Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il giardino delle nebbie notturne

giardino

Ho deciso di leggere questo libro perchè attratta dalla stupenda copertina, non so dire se sia il disegno oppure i colori che mi ipnotizzano, ma questa immagine riesce a infondermi un senso di pace.

“Esiste una dea della memoria, Mnemosine; ma non una dell’oblio. Eppure dovrebbe esserci, perchè memoria e oblio sono poteri gemelli che camminano al nostro fianco lottando per il controllo di noi e di ciò che siamo, fino alla nostra morte.”

L’ autore Tan Twan Eng, ha vinto con questo libro il Man Asian Literary Prize nel 2012.

Storia ambientata in Malesia negli anni ’80, protagonista è Yun Ling Theo, giudice in pensione che ritorna sugli altopiani perchè affetta da una malattia degenerativa, che la porterà a dimenticare tutto il suo passato.

“Perchè cosa resta di una persona quando non ha più ricordi? Un fantasma intrappolato fra i mondi, senza identità, senza futuro, senza passato.”

Sempre Yun Ling, ma nel 1951, arriva sugli altopiani per incontrare Aritomo, il grande giardiniere dell’imperatore, per chiedergli di costruire un giardino in memoria della sorella deceduta in un campo di prigionia giapponese. Aritomo si rifiuta, ma propone alla donna di diventare sua apprendista per darle la possibilità di costruire lei stessa il giardino.

Il romanzo si sviluppa su diversi piani temporali, aggiungendo capitolo dopo capitolo informazioni sui personaggi come tante piccole matrioske. Ogni personaggio porta sugli altopiani le propriae sofferenze, i propri ricordi e i propri oblii. Una storia che parla di perdite, scelte difficili, accettazione, tradizioni, amore e morte.

Ogni pagina è un quadro, un mondo sospeso nella nebbia e nella foresta equatoriale, suoni, sensazioni visive e tattili descritte così egregiamente da trasportare il lettore in quel luogo magico ed esotico al fianco dei personaggi.

Molto interessante anche lo sfondo storico in cui si svolge la vicenda. Sconosciuti infatti a molti occidentali gli avvenimenti che si sono svolti in Malesia durante e dopo la seconda guerra mondiale e le atrocità commesse dall’esercito giapponese in quei territori.

Affascinanti le spiegazioni sulla costruzione dei giardini giapponesi con tutta la loro simbologia, dell’arte della xilografia e degli horimono, i tatuaggi della tradizione giapponese.

Letta l’ultima pagina ho provato quella sensazione di stordimento che solo i bei libri lasciano. Da qualche giorno non mi abbandona la storia e il mondo di questa lettura poetica che continua a riecheggiare nella mia mente.

Questo libro partecipa alla Reading challenge russa nella categoria #librocopertina.

parla-della-russia-e1452511392410

Autore: Tan Twan Eng
Titolo: Il giardino delle nebbie notturne
Traduzione:  Manela Francescon
Pagg 368 Euro 18,50
Edizioni: Elliot 2013
ISBN 9788861923300

Annunci

3 commenti su “Il giardino delle nebbie notturne

  1. Haydée
    18/06/2016

    L’ha ribloggato su LibriPensieri.

    Mi piace

  2. Agata (e la tempesta)
    18/06/2016

    L’ha ribloggato su LibriPensierie ha commentato:

    Linda l’ha letto per noi.

    Mi piace

  3. Pingback: #readingchallenge2016 and the Winner is… | Parla della Russia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18/06/2016 da in #librocopertina, Reading challenge, Russi senza frontiere.

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: