Mio fratello rincorre i dinosauri

Cos'è normale? E cos'è diverso? Questo libro riguarda tutti quelli che si sono sentiti diversi dagli altri. E qui non parliamo di handicap. Parliamo di sensazioni. Di sentirsi sbagliati. Non simili agli altri. Disadattati. La storia di Giacomo e Giovanni, di Chiara, Alice e i loro genitori ti fanno tornare agli anni dell'adolescenza. Ma ti... Continue Reading →

Annunci

#5libri gialli ambientati a Milano

Quando si parla di gialli e di Milano, è inevitabile pensare a Scerbanenco e a Duca Lamberti. Oppure a Biondillo e alla sua periferia abitata dall'ispettore Ferraro. Qui vi segnalo 5 romanzi fra i tanti possibili ambientati a Milano, meno noti ma ugualmente interessanti. L'ordine è cronologico rispetto allo svolgimento dello storie descritte nei romanzi.... Continue Reading →

#5libri onirici e folli

"La vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio?". Non c'è una risposta a questa discutibile domanda, naturalmente. Quello che importa è che i libri aiutano a vivere meglio, e che in molti di essi non è possibile separare nettamente la realtà dalla dimensione onirica o immaginaria. Quindi non indugiamo oltre, "take... Continue Reading →

Il giardino delle nebbie notturne

Ho deciso di leggere questo libro perchè attratta dalla stupenda copertina, non so dire se sia il disegno oppure i colori che mi ipnotizzano, ma questa immagine riesce a infondermi un senso di pace. “Esiste una dea della memoria, Mnemosine; ma non una dell'oblio. Eppure dovrebbe esserci, perchè memoria e oblio sono poteri gemelli che... Continue Reading →

Tumbas

Rovereto, 15 giugno 2016 Caro Cees, quando Igiaba Scego pubblicò su L'Internazionale quell'articolo che un po' ci riguardava e in cui diceva che il miglior libro letto nel 2015 era Tumbas, dovetti correre a comprarmelo. Così, il giorno di Natale, me lo trovai sotto l'albero di Natale. Che emozione! Che sorpresa! Fatto sta che iniziai subito a leggerlo. Una... Continue Reading →

#5libri per (ri)apprezzare i racconti

Da brava russa, per lungo tempo, la parola "racconti" non poteva far altro che rievocare cose meravigliose di Gogol', Čechov, Turgenev e compagnia bella. Poi, la spiccata curiosità per certe autrici o forse la vecchiaia incombente dei quaranta, mi hanno spinta a superare lo sguardo ostile con cui mi sono sempre approcciata a questo formato letterario,... Continue Reading →

Piccolo dizionario delle malattie letterarie

Entrò nella libreria. Non resisteva al richiamo della carta stampata. Si guardò intorno. Gli scaffali, pieni di ogni bendiddio. Pensava spesso che la libreria fosse l'equivalente della pasticceria per il goloso. Al livello immediatamente inferiore alla libreria, nella sua scala dei valori, si trovava la biblioteca e sotto la bancarella dei libri scontati. Per il goloso, pensava,... Continue Reading →

#5libri sul rapporto uomo-animali

Non credevo,  quando sono entrati due gatti nella mia vita, che sarebbero diventati parte integrante e importante della famiglia. Ognuno con il suo carattere, con le sue manie, con un modo diverso di esprimersi e spiccate preferenze per i vari membri della famiglia. In modo inaspettato, il mio gattone rosso, mi teneva compagnia nelle notti... Continue Reading →

Identità nera nei libri per bambini

Il mio piccolo vorace lettore oggi ha quattro anni, e questa volta vi parlerò più di lui che di un libro solo, di lui e di tutti i bambini che, come lui, hanno la pelle scura: la letteratura per l'infanzia, in Italia,  ha un grossissimo limite - parla esclusivamente ai bambini bianchi. I bambini neri,... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑