Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5libri in rosa

Processed with MOLDIV

I romanzi rosa sono una delle mie passioni. Ci possono essere molti motivi per leggere un romanzo rosa: per staccare la spina dopo una giornata pesante, per reagire a un momento “no” sul piano affettivo, per farsi una risata, o semplicemente per “guardare il mondo con degli occhiali colorati di rosa”* anche solo per qualche ora. Vi presento alcuni dei miei.

Per quando i problemi “seri” non danno tregua e pensare a qualcosa di frivolo sembra impossibile. Per quando non si è in vena di storie stupide, ma una serietà eccessiva farebbe troppo male. O semplicemente per quando si vuole poter affermare con aria snob “Chick lit?  Preferisco di gran lunga un romanzo impegnato!”. “Colazione da Starbucks” di Laura Fitzgerald, un romanzo rosa che con levità riesce a raccontare una storia di emigrazione e di speranza.

Per quando si ha voglia di ricominciare. Per quando la routine sembra una prigione e non si riesce a riconoscere la persona che ci guarda dallo specchio. Per quando serve una sterzata decisa verso qualcosa di nuovo. “Ti ricordi di me” di Sophie Kinsella, perché a volte realizzare tutti i nostri sogni non è esattamente come ce lo aspettavamo.

Per tornare a credere nel principe azzurro e passare un po’ di tempo con lui. E non un principe azzurro qualunque, ma con sua incarnazione letteraria più conosciuta ed amata di sempre: Fitzwilliam Darcy di “Orgoglio e Pregiudizio”(Jane Austen). “Me and mr. Darcy” di Alexandra Potter perché può esserci un Mr. Darcy nella vita di tutte noi (ottimo per la categoria #inlinguaoriginale della #readingchallenge2016).

Per quando ci si vuole immergere nel più perfetto romanticismo come dire di no all’equivalente in carta stampata di rapido viaggio a Parigi, circondati dai libri e dal buon cibo? “Gli ingredienti segreti dell’amore” di Nicolas Barreau.

Per quando la sete di vendetta è forte. Per quando l’autostima è sotto ai tacchi. Per quando tutto sembra andare male e serve una sferzata di ottimismo. Per quando c’e’ voglia di cercare nuove strade da percorrere. Per quando c’è bisogno di ridere a crepapelle e ballare felici sotto il cielo della Provenza. “Amore sotto ai tacchi” di Eva Heller

*(cit. Audrey Hepburn in “Sabrina”)

 

 

 

Annunci

Informazioni su paleomiki

Indiana Michi: era un’archeologa dell’avventura. L’avventura è rimasta. L’archeologia anche, ma invece di essere la sua meta, la accompagna mentre percorre nuove strade. La valigia è sempre pronta vicino alla porta, dopo un'esperienza non del tutto soddisfacente in Germania è approdata sul suolo britannico. Passa circa metà del suo tempo in giro per l’Europa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23/05/2016 da in #5libri, Amore a prima svista.

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: