Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

#5 libri per #musicofili

Potevo esimermi dal suggerire anch’io 5 libri? no! E allora eccomi qui a presentare 5 libri per chi ama ritrovare, nei libri, la musica classica.

foto

Il violino nero, di Maxence Fermine. In una Venezia settecentesca la storia di un violinista, un liutaio e una cantante. E il sogno di riprodurre, con  un violino nero, la voce umana. Un racconto tra mistero, favola e  visione onirica.

L’oratorio di Natale, di Göran Tunström.  Quando lessi questo libro, anni fa, era il periodo natalizio. Per tutta la durata della lettura in sottofondo avevo  lo splendido Oratorio di Natale di Bach, che fa da fil rouge per tutte le pagine del libro. Un percorso a ritroso, del protagonista, per ritrovare la storia della sua famiglia e le sue radici di artista e di uomo.

Canone inverso, di Paolo Maurenisg. Tutto inizia con un violino acquistato ad un’asta di Christie’s. La città, Vienna. In sottofondo, la Ciaccona di Bach per una storia permeata di fascino e mistero.

Tra musica e storia il romanzo di Rose Tremain, L’angelo della musica. Danimarca, 1629. Il re Cristiano IV si consola ascoltando la musica suonata dall’orchestra di corte. Ne fa parte un giovane liutista, uomo intelligente e sensibile. Storia di follie, amori, tradimenti, deliri, passioni e intrighi.

Per finire, un romanzo letto secoli fa ma che mi è rimasto nel cuore. Corale alla fine del viaggio, di Erik Fosnes Hansen. La storia dei componenti dell’orchestra che suonava a bordo del Titanic in quella tragica notte del 15 aprile 1912. Un viaggio a ritroso attraverso le loro vite che compone un affresco dell’Europa della belle époque. Affascinante e tragico.

Buone letture e buon ascolto!

Annunci

Informazioni su Agata (e la tempesta)

Prende il nome dal suo film preferito dove Agata è una libraia che incontra, tra gli scaffali, l'uomo della sua vita. Sarà che non è libraia, ma lei ancora non gli è sbattuta contro. Nel frattempo fa l'im-piegata - per sopravvivenza - e partecipa ad ogni corso le sbarri la strada, purché non faccia venire il fiatone. Così, da ex pianista, ex corista, passa per la calligrafia, la legatoria, il teatro, il clavicembalo. E, in tutti gli spazi possibili, vi infila i libri, con una netta predilezione per i classici. E tanti libri per bambini, che suo figlio - molto allegramente - snobba. Però la ama e la sostiene nel suo diventare adulta.

2 commenti su “#5 libri per #musicofili

  1. Tatiana Larina
    25/04/2016

    non ho letto nessuno di questo di libri, ma a me rispetto alla musica vengono in mente: Il Faustus di Mann… la musica lì prende vita e diventa filosofia, spicologia, astronomia, tutto… insomma
    Una musica costante del mio adorato Vikram Seth… un libro davvero molto bello

    Liked by 1 persona

    • Agata (e la tempesta)
      25/04/2016

      Una musica costante l’ho letto ma non lo ricordo. Sul Faustus di Mann levo il cappello!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25/04/2016 da in #5libri con tag , , .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: