Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Masha e Orso e altre fiabe russe

downloadNon fatevi trarre in inganno da un titolo che fa l’occhiolino a transitorie mode fanciullesche. Questo libro è un vero gioiello.

E’ una raccolta di fiabe russe tradizionali, nella versione di due grandi scrittori,  quali Puskin e Afanasjev che si è dedicato alla ricostruzione filologica dei racconti della tradizione contadina, il tutto corredato dalle meravigliose illustrazioni di Bilibin realizzate agli inizi del ‘900. Questo libro è imperdibile per gli amanti dei generi fiabe, favole, letteratura per bambini e libri illustrati. E non solo per sedicenti Russi. Rientra tutto nel nostro #readingchallenge2016 #librorusso. E se non sapete cos’è, andate al post in cui lo presentiamo

Per me, trovare questo libro, poi è stato un dono. A lungo con mio figlio abbiamo inseguito raccolte di fiabe russe. Scoperte in una raccolta di racconti tradizionali e classici da tutto il mondo, il piccolo mi chiedeva altre fiabe russe, perché tra tutte erano quelle che amava di più. Nulla potevano le Mille e una Notte, Perrault, Esopo o i Fratelli Grimm.  La ricerca è stata vana. Sebbene abbia cercato ovunque, è stato per me impossibile trovare una raccolta russa. Invece il trionfo televisivo dell’adattamento di una storia tradizionale quale Masha e Orso ha portato alla ripubblicazione e ad una nuova fioritura editoriale.

Il libro è scritto in maniera impeccabile e senza essere edulcorato per bambini. Le fiabe russe sono crudeli (non che quelle nostre non lo siano nella loro versione autentica, insomma La Piccola Fiammiferaia non è proprio un trionfo di gaudio). Nel caso delle fiabe russe ritornano sempre personaggi mitici: il principe Ivan ad esempio ingenuo, puro e valoroso, pronto a battersi per il suo regno, la sua donna, il suo onore. C’è la mitica Baba Jaga, simile ad una strega ma di cui non si comprende se sia buona o cattiva. La Baba sembra uno spirito dei boschi che agisce per se stessa e non connotazioni positive o negative.

Insomma, questo libro vi trasporterà in terre lontane, per oceani sterminati. Vi farà volare in alto con falchi magici e vi farà smarrire per boschi tenebrosi e splendide città. Vi farà galoppare nelle steppe su magici cavalli e vi renderà schiavi di brutte streghe. Vi farà inseguire l’amore vero ovunque, sfidando mostri, nemici ed eserciti e alla fine vi darà la felicità.

Quale ci è piaciuto di più? a questa domanda faccio rispondere il mio compagno di letture, di 7 anni. Prima di tutto ci è piaciuto Maria Morevna con il mitico personaggio di Koscej l’immortale, crudele che rapisce la bella Maria. Ci è piaciuto perché ci sono Koscej, Ivan e tre uomini-uccello che portano a Ivan l’acqua della vita, l’acqua della morte e l’acqua della parola. Ci è piaciuto perché quando sembra tutto finito male Ivan alla fine vince e riporta a casa la sua Maria Morevna.

Ci è piaciuto molto anche Masha e Orso perché una bimba monella e disobbediente ai nonni si mette nei guai ma se la cava perché è furba, riesce a ingannare l’orso e a tornare a casa con il pancino pieno di dolci buoni.

La storia L’ochetta bianca  ci è piaciuta perché la vecchina sembra buona, ma è una strega cattiva e la mamma canta per salvare i suoi bambini e lo zar fa l’incantesimo e distrugge la strega cattiva.

Poi ci è piaciuto Il Prinicipe Ivan e il Lupo Grigio perché il principe incontra il lupo grigio che sembra cattivo ma è buono, è un amico affidabile e aiuta il principe Ivan a salvare Elena la bella.

Ci è piaciuto leggere queste storie perché sono russe e la Russia è lontana e misteriosa. Ci sono sempre cattivi che perdono e buoni che vincono. Ci è piaciuto anche perché raccontavano cose magiche anche se sono un po’ crudeli e poi ci è piaciuto per le immagini che sono diverse da quelle degli altri libri di racconti.

Una menzione a parte meritano le illustrazioni, quindi. Bilibin ha utilizzato uno stile classico, incisivo con colori vivaci. Non si tratta di semplici immagini ma vere e proprie tavole artistiche che completano il racconto, aiutano a creare nella propria mente il quadro: isbe di legno intarsiato, donzelle abbigliate alla maniera contadina russa, zar in sfarzosi abiti, alberi possenti. Tutto prende forma e sembra davvero di perdersi nello spazio e nel tempo.

Consigliato: ai bambini di tutte le età e a chiunque è in attesa di un lieto fine, una speranza anche quando tutto si fa difficile e sembra volgere al peggio.

Sconsigliato: non credo ci sia qualcuno cui non sia adatto un libro scritto da Puskin

Reading Challenge 2016

Autore:   Aleksandr Puskin, Aleksandr N. Afanasjev
Illustratore: I. Bilibin
Casa editrice: Rizzzoli, BUR
ISBN-10: 8817084425
Lunghezza Spampa: 175pp.

 

Annunci

Informazioni su Tatiana Larina

russa per vocazione, dedica ogni minuto libero a leggere qualsiasi cosa le passi a vista da arabi, persiani e indiani a scandinavi e russi, dai diari di viaggio alle saghe familiari e fantasy con un debole dichiarato per l‘italiano puro. Non che disprezzi chick-lit, fantasy e gialli da strapazzo, ma per carità non propinatele spazzatura spacciata per capolavori. Mamma e ricercatrice, dopo un decennio o più a girare per trovar chi sa cosa, è arrivata alla conclusione che un libro come si deve ti porta più lontano del ‘Millennium Falcon’.

9 commenti su “Masha e Orso e altre fiabe russe

  1. Ho comprato anche io questo splendido volume, in attesa che la mia piccola Maia possa godere con me di questa lettura, grazie molte per il bel post!!

    Liked by 1 persona

  2. Maga
    14/01/2016

    Sicuramente lo leggerò perché in casa ho una piccola “Masha” che adora le ninna nanne russe e anche quel pizzico di creepy che circonda questa meravigliosa cultura. tili tili bom docet 😅

    Liked by 1 persona

  3. Maria San
    14/01/2016

    zhili byli…che meraviglia questo libro!

    Liked by 1 persona

  4. Me l’ha portato Babbo Natale da parte di Tatiana! Un regalone!

    Liked by 1 persona

  5. Agata (e la tempesta)
    14/01/2016

    L’ha ribloggato su LibriPensierie ha commentato:

    Un libro per grandi e piccini.

    Mi piace

  6. Tatiana Larina
    14/01/2016

    sì e poi diciamocelo, mamme: iniziarei nostri cuccioli alla lettura è una delle gioei della maternità! … almeno finché ci permettono di farlo, approfittiamo delle letture condivise 😀

    Liked by 1 persona

  7. un regalo agli amanti delle ninne nanne russe ❤

    Mi piace

  8. Pingback: La ReadingChallenge2016 di Tatiana Larina | Parla della Russia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguimi su Twitter

Ultimi commenti

Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
Cristina su Bagliori a San Pietroburg…
Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
cazzeggiodatiffany su Bagliori a San Pietroburg…
Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: