Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Le colpe dei padri

Torino oggi e Torino anni 70: una città e un pezzo di storia italiana che, per chi come me è nato alla fine degli anni 60, è un passato piuttosto … Continua a leggere

21/12/2015 · 4 commenti

Ci (ri)mettiamo la faccia: i migliori libri letti nel 2015

Il 16 dicembre del 2013 è nato il nostro blog Parla della Russia. Anche il secondo compleanno lo festeggeremo consigliandovi il libro migliore letto nel 2015. E ci mettiamo pure … Continua a leggere

16/12/2015 · 25 commenti

Come parlare di un libro senza averlo mai letto

Le ragioni per cui l’editore abbia deciso di togliere il punto interrogativo alla fine del titolo originale mi sfuggono, anche se una punta di cattiveria mi spinge a pensare che … Continua a leggere

13/12/2015 · 2 commenti

Una spola di filo blu

Ann Tyler con questo libro è finita nella short list Man Booker Prize (poi vinto da Marlon James) e francamente da queste parti proprio non ci spieghiamo il perché. Si … Continua a leggere

11/12/2015 · 7 commenti

Bees. La fortezza delle api

Devo dire che mi sono avvicinata a questo volume con grande scetticismo; prima di tutto, a causa della frase sulla prima di copertina: “La fattoria degli animali incontra la generazione … Continua a leggere

09/12/2015 · 1 Commento

Chirù

Questo ultimo romanzo di Michela Murgia, che amo molto sia come scrittrice che come persona, mi ha lasciata un po’ perplessa. Perché questa non è la storia di Chirù, diciottenne … Continua a leggere

08/12/2015 · 4 commenti

Ci rivediamo lassù

Ti do appuntamento in cielo dove spero che Dio ci riunirà. Ci rivediamo lassù, mia diletta moglie…” Ultime parole scritte da Jean Blanchard il 4 dicembre 1914, fucilato per abbandono … Continua a leggere

02/12/2015 · 8 commenti

Sulle tracce di Antonia Pozzi

Originally posted on LibriPensieri:
Ci sono libri che portano a conoscere altri libri, ce ne sono alcuni invece che portano a conoscere persone. E’ stato tramite La passione di una…

02/12/2015 · 1 Commento

Le nostre foto

Quattro saggi inediti, scritti da Virginia Woolf tra il 1919 e il 1939, in cui l’autrice si interroga sul ruolo della recensione che “a differenza del critico letterario, non ha niente da dire allo scrittore; è al lettore che si rivolge”. . . Leggere, recensire di Virginia Woolf, @marcosymarcos . . Letto da Speranza . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm  #virginiawoolf
"Mi commuovono i lettori e basta, quelli che hanno ancora il coraggio di leggere il Dizionario filosofico di Voltaire, che è una delle opere più piacevoli e moderne che conosco. Mi commuovono i giovani di ferro che leggono Cortázar e Parra, così come li ho letti io e come intendo continuare a leggerli. Mi commuovono i giovani che dormono con un libro sotto la testa. Un libro è il miglior cuscino che esista." Dall'ultima intervista pubblicata nel luglio del 2003 dall’edizione messicana di «Playboy» a Roberto Bolaño . . #robertobolaño #2666 @adelphiedizioni . . Letto da @maga_ri_domani . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Alzarsi presto la mattina e approfittare del silenzio per finire gli ultimi capitoli del libro di Tara Westover, L'educazione, Feltrinelli traduzione di Silvia Rota Sperti. L'autrice racconta la sua storia e il suo percorso verso "L'educazione", la sua trasformazione e presa di coscienza che l'ha portata da uno sperduto paese dell'Idaho e da una famiglia mormona tradizionalista - che non crede nella scuola, nella sanità e nello Stato - a conseguire un dottorato in Storia a Cambridge. Un'educazione che l'è costata molto in termini di affetti familiari, portandola a rompere con gran parte dei componenti della sua grande famiglia. . . #tarawestover #leducazione @lafeltrinelli . . letto da @polimena @lafeltrinelli . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Halldór Laxness, premio Nobel per la letteratura nel 1955, riposa qui, in un piccolo cimitero sulla collina, poco lontano da casa sua, ora trasformata in museo. Da qui si domina la valle, lungo la quale scorre uno dei tanti torrenti che portano la neve al mare; con cieli che virano di colore dal blu intenso di una giornata di vento, a tutti i toni del grigio quando piove. Senza contare le infinite sfumature del verde che accolgono il viaggiatore, che pare non saziarsi mai di questo spettacolo. L'Islanda è un paese che incanta, estremo, le cui comunità hanno vissuto spesso isolate per la durezza del clima e la mancanza di mezzi per il proprio sviluppo. Laxness racconta tutto questo, nei suoi libri. Se volete conoscere e capire un po' questo paese leggete Gente indipendente. Un capolavoro. . . Halldór Laxness, pubblicato da @iperborea . . @agata.e.la.tempesta è andata a trovarlo per noi . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #halldórlaxness #laxness #iceland #islanda #genteindipendente #graves

I nostri cinguettii

Annunci