Le colpe dei padri

Torino oggi e Torino anni 70: una città e un pezzo di storia italiana che, per chi come me è nato alla fine degli anni 60, è un passato piuttosto vicino, ma non vissuto direttamente, o meglio non vissuto con piena consapevolezza. Le brigate rosse, i grandi licenziamenti della Fiat, gli scioperi e le occupazioni... Continue Reading →

Annunci

Ci (ri)mettiamo la faccia: i migliori libri letti nel 2015

Il 16 dicembre del 2013 è nato il nostro blog Parla della Russia. Anche il secondo compleanno lo festeggeremo consigliandovi il libro migliore letto nel 2015. E ci mettiamo pure la faccia! Qui i nostri consigli 2014. Ci rivediamo lassù, Pierre Lemaitre Consigliato da : Agata (e la tempesta) Ho letto varie cose che mi... Continue Reading →

Come parlare di un libro senza averlo mai letto

Le ragioni per cui l'editore abbia deciso di togliere il punto interrogativo alla fine del titolo originale mi sfuggono, anche se una punta di cattiveria mi spinge a pensare che il titolo scelto in traduzione suggerisca intento ironico dell'autore, spacciando per libro satirico quello che in effetti si presenta come un vero e proprio saggio.... Continue Reading →

Una spola di filo blu

Ann Tyler con questo libro è finita nella short list Man Booker Prize (poi vinto da Marlon James) e francamente da queste parti proprio non ci spieghiamo il perché. Si tratta di un libro molto americano, piuttosto ben scritto ma che non può essere considerato un capolavoro, categoria in cui di solito rientrano tutti i... Continue Reading →

Bees. La fortezza delle api

Devo dire che mi sono avvicinata a questo volume con grande scetticismo; prima di tutto, a causa della frase sulla prima di copertina: “La fattoria degli animali incontra la generazione di Hunger Games”, a mio avviso connubio blasfemo. La seconda cosa che mi ha un po' frenato, è stato il fatto che il libro è... Continue Reading →

Chirù

Questo ultimo romanzo di Michela Murgia, che amo molto sia come scrittrice che come persona, mi ha lasciata un po' perplessa. Perché questa non è la storia di Chirù, diciottenne violinista. E non è la storia di Eleonora, attrice trentottenne in carriera. E' la storia di Chirù ed Eleonora. Una legame che non può essere... Continue Reading →

Ci rivediamo lassù

Ti do appuntamento in cielo dove spero che Dio ci riunirà. Ci rivediamo lassù, mia diletta moglie...” Ultime parole scritte da Jean Blanchard il 4 dicembre 1914, fucilato per abbandono di posto e riabilitato il 29 gennaio 1921. Novembre 1918, fronte delle Somme, ultimi mesi di guerra. Il tenente d'Aulnay-Pradelle “bello, alto, elegante, con folti... Continue Reading →

Sulle tracce di Antonia Pozzi

sopra-il-nudo-cuoreNon solo libri. Anche mostre.

LibriPensieri

Sopra il nudo cuoreCi sono libri che portano a conoscere altri libri, ce ne sono alcuni invece che portano a conoscere persone. E’ stato tramite La passione di una figlia ingrata  di Saveria Chemotti che sono arrivata ad Antonia Pozzi, una poetessa che la scrittrice ama molto e che mi ha fatto conoscere. Leggo ciò che ha scritto Saveria della Pozzi e trovo subito un’affinità di pensiero, di stati d’animo, di amore per la natura, per le persone, forse anche per la malinconia.

Così cerco e leggo le sue poesie, di cui parlo qui. Poco dopo, scopro che a Milano sarebbe stata inaugurata una mostra con le fotografie e i filmati della Pozzi. Decido così di andare a vedere la mostra. E perché non andare anche a Pasturo, dove si dice che la Pozzi abbia vissuto le sue ore più belle nella villa di famiglia.

Il navigatore è impostato su questa amena…

View original post 309 altre parole

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑