Casino Totale

Ho ricevuto questo libro grazie ad un'iniziativa "interna" di PDR e devo dire che sono rimasto sorpreso. Per un lettore "elettronico" come me, ricevere un libro cartaceo rappresenta una piacevole sorpresa. Ho quindi accantonato le letture elettroniche per dare la priorità a questo romanzo, con buona pace di Nesbo, ed ho approfittato di un periodo... Continue Reading →

Annunci

I miei genitori non hanno figli

Difficile per chi ha vissuto la separazione dei propri genitori non immedesimarsi nei panni del protagonista, diciottenne, confuso, con le classiche difficoltà di comunicazione con i genitori che non lo aiutano ma anzi lo incalzano. Il silenzio è la peggior arma di distruzione (familiare) di massa Nonostante la premessa, la lettura risulta però molto divertente... Continue Reading →

Il libraio itinerante

Oggi vi parlo di una libreria, anzi di due: quella che non c'è più e quella che è nata al suo posto. Il libraio è uno solo, si chiama Luca Santini e fino a due anni fa era il proprietario di una bellissimo posto di libri, la Liberia di Largo Mahler a Milano. In largo... Continue Reading →

American Tabloid

Il mio primo Ellroy, leggermente diverso da quello che mi aspettavo, ma non per questo meno bello. Per apprezzarlo pienamente non basta una semplice infarinatura di quanto successe nell'era Kennediana, ma avendo un quadro dei giochi di potere e dei personaggi chiave dell'epoca, si ha di fronte un affascinante e inquietante "lato B" dei potenti.... Continue Reading →

La cattedrale del mare

Potevano intitolarlo "vorrei (essere i Pilastri della Terra) ma non posso": un romanzo storico alla Follett senza la capacità narrativa e descrittiva di Follett... cosa rimane? Una storiella in cui il solito protagonista perfetto e senza macchia si affrancherà dalla sua condizione di servo della gleba riuscendo al meglio in tutto quello che fa: diventerà... Continue Reading →

Lui è tornato

Non un romanzo epocale, ma di sicuro irriverente e coraggioso con una buona dose di ironia, spesso a grana grossa, ma in un modo che funziona molto bene. Siamo intorno al 2010, giorni nostri, e in un parco di Berlino si risveglia improvvisamente Adolf Hitler. Non si sa come o perché, semplicemente è lì, i... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑