Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Luce perfetta

images

Terzo capitolo, dopo Stirpe e Nel tempo di mezzo, della storia della famiglia Chironi. (e dei Guiso).
“Luce perfetta” si apre con una, apprarentemente, dimessa Maddalena che incontra il figlio che non vede da tempo. Da questo incontro che però sottolinea una distanza, prende l’avvio il romanzo. Terzo della saga, (notevoli i rimandi chiarificatori dei personaggi, che chiariscono punti oscuri per chi non ha letto i due precedenti) ha come punto centrale le relazioni tra Maddalena, Domenico e Cristian. Figli di genitori che hanno duramente lavorato, che hanno costruito piccole o grandi fortune (“Potevamo fare i signori e invece abbiamo sempre vissuto da morti di fame”) incapaci di mostrare affetto eppure disposti a perdonare l’imperdonabile e che è quasi totalmente basata sul non detto, sull’immbilità di fronte a scelte subite (“Non è il movimento ciò che muove le cose. Quasi sempre a muoverle è la stasi. E allora perché non succedesse niente, bisognava muoversi: questo sapeva, senza ombra di dubbio, Marianna.”)
Relazioni che con il passare degli anni cambiano colorazione, si sottraggono, sanno fare del bene e creare il male, rapporti che sono di amore, di affetto cercato o rifiutato e gelosia perenne. Maddalena che ama in modo totale e appassionato (“Aveva la pelle del colore dell’argilla ben cotta, un piccolo neo sporgente poco sotto la vertebra del collo, la nuca spaziosa. Lei sapeva benissimo quanto fosse suo ogni millimetro di quella pelle, perché per quell’uomo nutriva qualcosa che non era semplicemente attrazione, o amore: era fame.”) ma che vien trascinata dalle decisioni di altri, costretta, senza mostrare alcun tipo di ribellione, a vivere una condizione di passività, sognando una vita diversa, fino alla tragica rivalsa finale.

Sullo sfondo del romanzo, ma percepita in maniera quasi sfocata, come la distanza che il mare ha frapposto al continente, c’è la storia dell’Italia degli anni ottanta e, più contingente, la deriva capitalistica dell’isola.( “Fuori da qualunque ragionevolezza si erano concessi permessi edilizi in zone totalmente abusive. La richiesta era di case grandi, senza badare a spese. Case a piú piani, per coppie di anziani o sposini novelli. Case enormi per contenere il nuovo ego che quella fortezza stava coltivando. Un ego ignorante, smerciato come progresso.”)

Fois tesse narrazioni preziose, senza essere pedante o stucchevolezze… E’ un garbo antico quello che possiede questo scrittore nuorese, capace di descrivere le mutazioni del cielo e degli uomini in egual misura.

Marcello Fois

Luce perfetta

2015
Supercoralli (Einaudi)
pp. 314
€ 20,00
ISBN 9788806216504

Annunci

4 commenti su “Luce perfetta

  1. polimena
    28/10/2015

    Lo leggo sicuramente. Anche i suoi precedenti mi sono piaciuti!

    Liked by 2 people

  2. speranza
    29/10/2015

    ti piacerà.

    Liked by 1 persona

  3. Ciao, anche a me sono piaciuti molto i due precedenti e conto di leggere “Luce perfetta” a breve. Mi piace molto la definizione di “garbo antico” a proposito della scrittura di Fois, penso che sia proprio azzeccata!

    Liked by 2 people

  4. speranza
    04/11/2015

    @aspettando il caffè: grazie del commento. Sono certa ti piacerà anche il terzo della trilogia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28/10/2015 da in Amore a prima svista con tag .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: