Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

La bambina fulminante

urlE’ che oggi ho mal di schiena. Ho finito l’altro ieri Longbourn House e mi son detta Che leggo ora? E allora ho iniziato Il buio oltre la siepe che è il libro che devo leggere per il mio gruppo di lettura che, lo sapete vero cos’è un gruppo di lettura? è un gruppo di persone che si trova una volta al mese e se siete di Rovereto venite, l’11 maggio, che vi aspettiamo. Ecco, ci si trova e  si parla del libro che ci si era prefissati di leggere per il mese dopo. E per l’11 maggio abbiam deciso di leggere Il buio oltre la siepe. Però l’altro giorno, dopo aver portato #figliolprodigo in palestra (che i russi sanno chi è #figliolprodigo, è il figlio mio che mi dà qualche pensiero e qualche soddisfazione), ascoltavo la radio e a Fahrenheit c’era Paolo Nori che parlava del suo nuovo romanzo.

E allora ho ascoltato, che se si parla di libri per ragazzi la cosa m’interessa. E lui diceva che qualche bambino gli ha chiesto perché se scrive come lui  ha scritto il libro (come il Paolo Nori, intendo) la maestra gli dice che sbaglia e invece lui (sempre il Paolo, intendo) c’ha scritto un libro e glielo hanno pure pubblicato?

E me lo chiedo anch’io. Cioè, non che sia brutto il libro, eh? E’ proprio grazioso, mi sono fatta due risate, a letto, ché sono a letto col mal di skiena (ah, ve l’ho già detto, è vero), come direbbe Bob. Chi è Bob? Un tetesko che ha sposato una emiliana bionda un po’ farlocca e che usa le interiezioni. Ah, e c’ha due figli Bob, che si chiamano Otto e Ebe, e la moglie si chiama Anna, e la protagonista del libro si chiama Ada, che son tutti nomi palindromi. Bello no? E Otto, di lavoro, fa l’enigmista, in tedesco però non so come si dice, perché Google traduttore mi dice “enigmista” ma io mica ci credo, perché enigma si dice Rätsel, vuoi che enigmista si dica enigmista?

Ah, ma mi sono persa, perché volevo scrivere la recensione di questo libro per ragazzi, che però è anche un libro per adulti come me, che c’hanno un po’ del nane dentro (che qui, a Rovereto, aver del nane vuol dire che hai qualcosa di strano). Beh, comunque il libro racconta la storia di Ada che, per tutto il tempo, circa un minuto, sta davanti al bagno su un vagone di un treno.

Che poi il Paolo ha messo qua e là robe belle proprio, una poesia scritta da una bambina vera, un’altra scritta dal Fosco Maraini (che proprio qualche settimana fa di suo mi son comprata due libri, quello sul Tibet e anche Love Holidays, che sono i diari scritti da lui e sua moglie, Topazia Alliata), e poi la storia di un uomo senza gambe e senza braccia e senza un sacco di roba, però sembra avesse i capelli rossi anche se mi sembra fosse senza la testa, e il Paolo ci chiede di spedirgli della roba, ha lasciato il suo indirizzo in qualche capitolo, io intanto metto qui come immagino quel tipo lì, senza braccia, gambe e tutto il resto, per me è così

punto

Ecco, insomma, se avete mal di schiena e siete a letto leggetelo il libro. No, potete leggerlo anche seduti da qualche parte, mica vi auguro mal di schiena. Ché son fulminata anch’io, ma da buona Agata fulmino le lampadine e basta, non ho proprio i poteri di Ada. Io l’ho comprato “inunclick” da Amazon, ché sta roba del comprare in un click è proprio pericolosa perché se un giorno sbaglio magari compro quel libro che ha scoperto la P@p che costa millemila euro e neanche se fosse scritto in caratteri d’oro un libro, che a vederlo sembra una cagata (questa è una parola che si usa proprio al mio paese), può costare così tanto.

E niente, basta, arrivederci. Buonasera.

Titolo: La bambina fulminante
Autore: Paolo Nori
Editore: Rizzoli
Pag: 190 (ma scritte grandi, eh? e con i disegni)
Euro: 13,00 cartaceo
ISBN: 9788817080026

Annunci

Informazioni su Agata (e la tempesta)

Prende il nome dal suo film preferito dove Agata è una libraia che incontra, tra gli scaffali, l'uomo della sua vita. Sarà che non è libraia, ma lei ancora non gli è sbattuta contro. Nel frattempo fa l'im-piegata - per sopravvivenza - e partecipa ad ogni corso le sbarri la strada, purché non faccia venire il fiatone. Così, da ex pianista, ex corista, passa per la calligrafia, la legatoria, il teatro, il clavicembalo. E, in tutti gli spazi possibili, vi infila i libri, con una netta predilezione per i classici. E tanti libri per bambini, che suo figlio - molto allegramente - snobba. Però la ama e la sostiene nel suo diventare adulta.

5 commenti su “La bambina fulminante

  1. Agata (e la tempesta)
    18/04/2015

    L’ha ribloggato su LibriPensierie ha commentato:

    Gli effetti del mal di schiena…

    Liked by 1 persona

  2. polimena
    18/04/2015

    Brava brava eh, l’è proprio brava l’Agata.

    Liked by 2 people

  3. zaidenoll
    18/04/2015

    Fulmin(ata) ;D

    Liked by 2 people

  4. speranza
    20/04/2015

    grazie al tuo mal di schiena. continua così

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: