Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Le navi dei Vichinghi

Vichinghi Ah, i vichinghi… che fascino… almeno per me, intendo. La storia di selvaggi e coraggiosi popoli nordici, dei del ghiaccio che solcano i mari in lungo e in largo esplorando, combattendo, sconfiggendo e cambiando la storia. Seminando miti, terrore e leggende. Sono buoni per tutte le età… se poi le cercate per piccini, Kunnas ha scritto la saga di Kalevala!

Le navi dei Vichinghi è nella tradizione. Una bella storia di uomini del nord che navigano per i mari europei saccheggiando, guerreggiando, amando, con un unico denominatore: l’onore. Classico della letteratura svedese, è affascinante per chiunque ami i romanzi epici e ben scritti.

Il protagonista è Olm il Rosso, figlio di un piccolo possidente terriero in una di quelle aree indefinite tra i i fiordi tra Svezia e Norvegia. Orm suo malgrado si ritrova a vivere avventure che diventeranno epiche per la sua gente. Rapito da una banda di vichinghi predoni, passa dalla condizione di schiavo a quella di guerriero ad essere nuovamente schiavo, ad essere guerriero. Intorno a Orm una schiera di personaggi che vivono e muoiono, lo accompagnano e lo tradiscono, darebbero per lui la vita e lo vendono per una donna. Dalle navi di nordici pirati alle corti di re esotici e orientali, Orm passa di cultura in cultura, di civiltà in civiltà, di religione in religione, senza perdere la propria identità ma acquisendo sempre nuove visioni e senza lasciarsi condizionare dai pregiudizi.  E alla fine arriverà l’amore a cambiare gli schemi, a condizionare tutto, a definire coraggio e vita.

E’ una koiné quella percorsa da Orm, diversa da quella che siamo abituati a pensare nel Mediterraneo che collega il Sud dell’Europa con Asia e Africa. E’ una koinè dei mari del nord, molto europea ed esclusivamente tale, ma contaminata comunque da culture differenti: ci sono i Mori, gli ebrei, i cristiani, i germanici..

Due aspetti rilevanti da considerare. Il primo è il ruolo della donna, affatto marginale ma centrale dove la figura femminile si presenta emancipata e determinante per la storia e le storie. Secondo il ruolo della religione, occasione di confronto, ma non determinante di scontro. Le guerre si combattono perché – onestamente – ci sono interessi forti in gioco e la religione è solo un aspetto della civiltà.

Consigliato: a chi ama il genere alla Salgari, per intenderci. Meno fantasioso e più legato alla realtà, l’atmosfera che si respira è della stessa epicità ma invece delle scimitarre trovate elmi e scudi

Sconsigliato: come Salgari forse la maturità non è l’età giusta per apprezzarlo fino in fondo. Ormai a una certa…chi prima chi dopo abbiamo squarciato il velo di Maja … ma in fondo sognare è bello, sempre, anzi meno male che ci sono i romanzi

Autore: Frans G. Bengtsson

Editore: BEAT (23 luglio 2014)
Collana: Superbeat
Lingua originale: svedese trad. in  italiano L. Savona
ISBN-10: 8865592028

Prezzo di copertina: 11,82€

Annunci

Informazioni su Tatiana Larina

russa per vocazione, dedica ogni minuto libero a leggere qualsiasi cosa le passi a vista da arabi, persiani e indiani a scandinavi e russi, dai diari di viaggio alle saghe familiari e fantasy con un debole dichiarato per l‘italiano puro. Non che disprezzi chick-lit, fantasy e gialli da strapazzo, ma per carità non propinatele spazzatura spacciata per capolavori. Mamma e ricercatrice, dopo un decennio o più a girare per trovar chi sa cosa, è arrivata alla conclusione che un libro come si deve ti porta più lontano del ‘Millennium Falcon’.

3 commenti su “Le navi dei Vichinghi

  1. Agata (e la tempesta)
    24/03/2015

    Come osi!!! 😀 dire che a una “certa” età non si possa gustare l’avventura. Io sto pensando seriamente di dedicarmi alla sola lettura di romanzi per ragazzi 🙂

    Liked by 3 people

  2. zaidenoll
    24/03/2015

    Bello bello, sento gia’ la schiuma delle onde in faccia!

    Liked by 1 persona

  3. Tatiana Larina
    24/03/2015

    ho talmente osato che me lo sono sbafato!!! 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/03/2015 da in Un classico è per sempre, Viaggi e miraggi con tag .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: