Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

How to Win a Cosmic War: Confronting Radical Religion

Aslan

Mentre mettevo nella borsa tutto l’occorrente per l’imminente nascita della mia secondogenita ho riflettuto a lungo sulla scelta del libro che mi avrebbe accompagnata in questo importante momento della mia vita. La scelta è ricaduta su How to Win a Cosmic War di Reza Aslan. Ho iniziato a leggerlo pochi giorni prima di entrare in ospedale, sono arrivata a circa la metà durante le prime poppate e l’ho finito due o tre settimane dopo essere tornata a casa. La scelta si è rivelata vincente, dato che How to Win a Cosmic War è un ottimo esempio di come argomenti delicati e controversi quali radicalismo religioso, terrorismo e conflitti armati possano essere resi comprensibili, senza semplificazioni, anche ai non addetti ai lavori. Le frange più radicali del cristianesimo, dell’ebraismo e dell’islamismo, secondo Aslan, si fronteggiano in una Cosmic War che ha come comune denominatore l’opposizione totale al nemico, identificato con IL male. Una guerra cosmica dove non esiste una posizione neutrale. O si è con noi o si è contro di noi, non c’è alcun tipo di spazio per la mediazione. Al-Qaeda e i movimenti jihadisti, la politica estera americana dell’era Bush, il conflitto in Israele e Palestina sono tasselli della guerra cosmica che si combatte sulla terra ma che nella prospettiva dell’estremismo religioso è proiettata in uno spazio trascendente dove il bene si scontra con il male, entrambi vissuti come valori assoluti e inconciliabili. Come si vince una guerra cosmica? La risposta di Reza Aslan è inequivocabile: scegliendo di non combatterla.

In seguito ai drammatici fatti che hanno scosso Parigi, How to Win a Cosmic War mi ha aiutato a comprendere molti aspetti della vicenda e mi ha tenuto compagnia nelle prime notti insonni insieme a mia figlia. Quando arriverà il momento di dare risposte su questi temi sarò senz’altro pronta.

Annunci

Informazioni su burekeater

Viaggia sempre e comunque, in autobus, a piedi o stando ferma con un libro in mano. La sua metà balcanica l'ha costretta a mischiare archeologia e scienze politiche riuscendo addirittura a farne una professione.

7 commenti su “How to Win a Cosmic War: Confronting Radical Religion

  1. leonigianni
    14/03/2015

    Come si chiama la frugola?Nulla Libera Garibalda?Ipazia?Uliana?Spartaca?Sofia speriamo Sofia.L’importante è che non si chiami Addolorata,,Crocifissa,Martiria,Umiliata…

    Liked by 1 persona

  2. ilpyto
    14/03/2015

    Ma che bella rece! Pulita, lineare, scorrevolissima. Veramente brava! 🙂

    Liked by 1 persona

  3. speranza
    15/03/2015

    condivido ilpyto!
    brava.
    ps. tuttavia il libro non lo leggerò 🙂

    Liked by 1 persona

  4. burekeater
    15/03/2015

    Grazie mille, anche a nome della piccola Emilia Giovanna Esma.

    Liked by 1 persona

  5. burekeater
    15/03/2015
  6. Tatiana Larina
    15/03/2015

    oh yeh, grazie molte, davvero interessante questo libro! e finalmente ho capito chi di noi è burekeater 😀

    Mi piace

  7. speranza
    16/03/2015

    leonigianni ma come ti sono venuti quei nomi meravigliosi? 😀

    benvenuta alla piccola Emilia Giovanna Esma e alla bismamma.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/03/2015 da in I saggi russi & Co..

Seguimi su Twitter

Ultimi commenti

Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
Cristina su Bagliori a San Pietroburg…
Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
cazzeggiodatiffany su Bagliori a San Pietroburg…
Agata (e la tempesta… su Bagliori a San Pietroburg…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: