Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il cuore dell’uomo

In un antico trattato di medicina arabo si dice che il cuore dell’uomo è diviso in due parti, una si chiama felicità e l’altra disperazione. A quale dobbiamo credere? Il … Continua a leggere

25/02/2015 · 5 commenti

Macchine e invenzioni bizzarre

Qualche weekend fa, a Roma per il primo meeting russo (ne avrete senz’altro letto sui giornali, visto il grande dispiego di forze armate per proteggere questo manipolo di pazzi lettori), … Continua a leggere

21/02/2015 · 8 commenti

Dimentica il mio nome – Zerocalcare

E’ la prima volta che compro una “graphic novel”, per dirla come quelli bravi. Dato che si tratta di un primo acquisto, ho deciso che doveva avere una firma valida, … Continua a leggere

19/02/2015 · 7 commenti

La cucina sovietica: una storia di cibo e nostalgia

Tatiana continua con il suo periodo russo-sovietico. Dopo Tutto scorre…  è alle prese con una storia dell’Unione Sovietica vista attraverso la cucina. E questa sì che è nuova. Idea originale: ripercorrere … Continua a leggere

17/02/2015 · 3 commenti

Tutto scorre….

πάντα ῥεῖ  … e qui sono soprattutto gli uomini a scorrere, senza lasciare traccia dietro di sé, se non una gavetta in eredità al vicino di tavolaccio. Russi, sveglia, pochi … Continua a leggere

16/02/2015 · 6 commenti

Love holidays – Quaderni d’amore e di viaggi

Nei tempi di internet, in cui dell’amore rimarrano forse messaggini e faccine “whatsappate”, riempie il cuore sfogliare un libro di questo tipo. Non so voi, ma quando ero piccola amavo … Continua a leggere

13/02/2015 · 2 commenti

Sottomissione di Michel Houellebecq: davvero è un romanzo?

Davvero può definirsi romanzo? Mi sembra più un racconto mediamente lungo. L’analisi sociale è abbozzata ma sottolinea alcuni elementi interessanti, la visione dell’autore è più che evidente, ma descritta in … Continua a leggere

12/02/2015 · 4 commenti

The Dead in their Vaulted Arches

  Torna Flavia De Luce e meno male perché A Spasso tra le Tombe ci aveva lasciato con il fiato sospeso. E’ meraviglioso come il personaggio di questa bambina sia contraddittorio … Continua a leggere

12/02/2015 · 4 commenti

Gli Amanti di Bisanzio

 Avete presente l’espressione: triste come una tragedia greca? ecco, questo libro è una tragedia greca in piena regola. Tranne la mancanza dell’unità dello spazio e del tempo, per il resto … Continua a leggere

11/02/2015 · 9 commenti

Allison corre nel buio – Carol O’Connell

Siamo in  estate a Central Park, New York City. E’ una bellissima giornata di sole ed una scolaresca si avventura nel parco seguita dall’occhio vigile ed attento della loro insegnante, che … Continua a leggere

10/02/2015 · Lascia un commento

La cura Schopenhauer di Yalom Irving D.

Un’immersione totale nella filosofia di Schopenhauer e nel mondo della terapia psicanalitica. Se questi due argomenti vi interessano, allora il libro fa per voi; ben scritto, scorrevole, approfondito nelle citazioni … Continua a leggere

09/02/2015 · 1 Commento

La leggenda della Rosa di Natale

Torno alla Lagerlof anche questo Natale. Iperborea pubblica una nuova raccolta di racconti natalizi della grande scrittrice svedese e ancora una volta, i lettori non restano delusi. La capacità di fare alta, … Continua a leggere

09/02/2015 · 2 commenti

Jane Eyre

“Non c’è felicità più grande di essere amati dai propri simili e di sentire che la nostra presenza aggiunge qualcosa alla loro gioia.” Jane Eyre è pubblicato nel 1847 da Charlotte … Continua a leggere

01/02/2015 · 6 commenti

Le nostre foto

👑 📖 Stephen King, The Outsider, letto da @maga_ri_domani . Questo The Outsider mi è piaciuto, il maestro ritorna sul genere thriller/horror già esplorato in passato con successo. Risulta d’obbligo la citazione di A volte ritornano “L'essere che, sotto il letto, aspetta di afferrarmi la caviglia non è reale. Lo so. E so anche che se sto bene attento a tenere i piedi sotto le coperte, non riuscirà mai ad afferrarmi la caviglia.” . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #stephenkingfan #horror #stephenkingbooks #thriller #theoutsider #avolteritornano
Tomi Adeyemi ha avuto un successo fulminante con Figli di Sangue e Ossa, pubblicato a soli 24 anni. La "nuova Rowling", come viene chiamata, crea un Fantasy il cui sfondo è la mitologia africana, inserendosi in un filone  nuovissimo e molto promettente, sulla scia di Nnedi Okorafor, ma anche dell'afrofuturismo alla Black Panther. La psicologia dei personaggi di Adeyemi è però molto basilare e il suo mondo fantastico manca di complessità. Anche se il paragone con Rowling non regge, Sangue e Ossa può essere apprezzato da un pubblico giovane e ha il merito di far conoscere al grande pubblico la mitologia yoruba. . Nella foto accompagnano il libro la bacchetta magica di Nymphadora Tonks e un cosiddetto poggiatesta, un oggetto usato dai pastori africani quando pascolano, oppure nelle cerimonie. Questo in particolare è usato dagli Hamer, un popolo che abita la valle dell'Omo in Etiopia. . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #yoruba #nymphadoratonks #hamer #ethiopia #tomiayedemi #tassorosso #hufflepuff #YA #fantasy
📖 📚 La Long Room della Old Library del Trinity College misura 65 metri di lunghezza. Costruita fra il 1712 e il 1732 ospita più di 200,000 fra i volumi più antichi in possesso della biblioteca. Dal 1850 alla Old Library è stato accordato il permesso di ottenere una copia gratuita di ogni libro pubblicato in Irlanda e in Inghilterra. Vi è custodito anche il Libro di Kells, Leabhar Cheanannais in Gaelico, conosciuto anche come Grande Evangeliario di San Columba, un manoscritto miniato realizzato dai monaci irlandesi nel 9. secolo. . . . vista per noi da @lavalebellotti . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #shelfie #dublin #trinitycollege #ireland #library #bookofkells
"Alla fine aveva messo da parte abbastanza per comprarsi un carretto che si chiamava seno di Kezhall. Non l'aveva battezzato lui così, ma un altro venditore di strada, che per anni era stato innamorato pazzo di una ragazza di nome Kezhall. La ragazza però aveva sposato un peshmerga, il quale aveva un debole per un'altra donna, che era innamorata di un giovane che invece desiderava un'altra ragazza ancora, e questa a sua volta era infatuata di un padre di famiglia che viveva all'estero, pazzo di una donna più giovane. Tutta quella tragica storia d'amore era condensata nel carretto. Seno di Kenzahll era il carro più piccolo del mondo. L' ho persino cercato, più tardi, ma ho presto scoperto che era stato distrutto durante un assalto. Volevano sbarazzarsi di tutti i carretti". Una favola ambientata in tempi recenti, l'ultimo melograno è la storia di un amore paterno che diventa la parabola di un popolo. . @bachtyar.ali Bachtyar Ali, L'ultimo Melograno, @chiarelettere letto da @burekeater . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #Kurdistan #melograno #iraq #bachtyarali

I nostri cinguettii

Annunci