Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il cuore dell’uomo

In un antico trattato di medicina arabo si dice che il cuore dell’uomo è diviso in due parti, una si chiama felicità e l’altra disperazione. A quale dobbiamo credere? Il … Continua a leggere

25/02/2015 · 5 commenti

Macchine e invenzioni bizzarre

Qualche weekend fa, a Roma per il primo meeting russo (ne avrete senz’altro letto sui giornali, visto il grande dispiego di forze armate per proteggere questo manipolo di pazzi lettori), … Continua a leggere

21/02/2015 · 8 commenti

Dimentica il mio nome – Zerocalcare

E’ la prima volta che compro una “graphic novel”, per dirla come quelli bravi. Dato che si tratta di un primo acquisto, ho deciso che doveva avere una firma valida, … Continua a leggere

19/02/2015 · 7 commenti

La cucina sovietica: una storia di cibo e nostalgia

Tatiana continua con il suo periodo russo-sovietico. Dopo Tutto scorre…  è alle prese con una storia dell’Unione Sovietica vista attraverso la cucina. E questa sì che è nuova. Idea originale: ripercorrere … Continua a leggere

17/02/2015 · 3 commenti

Tutto scorre….

πάντα ῥεῖ  … e qui sono soprattutto gli uomini a scorrere, senza lasciare traccia dietro di sé, se non una gavetta in eredità al vicino di tavolaccio. Russi, sveglia, pochi … Continua a leggere

16/02/2015 · 6 commenti

Love holidays – Quaderni d’amore e di viaggi

Nei tempi di internet, in cui dell’amore rimarrano forse messaggini e faccine “whatsappate”, riempie il cuore sfogliare un libro di questo tipo. Non so voi, ma quando ero piccola amavo … Continua a leggere

13/02/2015 · 2 commenti

Sottomissione di Michel Houellebecq: davvero è un romanzo?

Davvero può definirsi romanzo? Mi sembra più un racconto mediamente lungo. L’analisi sociale è abbozzata ma sottolinea alcuni elementi interessanti, la visione dell’autore è più che evidente, ma descritta in … Continua a leggere

12/02/2015 · 4 commenti

The Dead in their Vaulted Arches

  Torna Flavia De Luce e meno male perché A Spasso tra le Tombe ci aveva lasciato con il fiato sospeso. E’ meraviglioso come il personaggio di questa bambina sia contraddittorio … Continua a leggere

12/02/2015 · 4 commenti

Gli Amanti di Bisanzio

 Avete presente l’espressione: triste come una tragedia greca? ecco, questo libro è una tragedia greca in piena regola. Tranne la mancanza dell’unità dello spazio e del tempo, per il resto … Continua a leggere

11/02/2015 · 9 commenti

Allison corre nel buio – Carol O’Connell

Siamo in  estate a Central Park, New York City. E’ una bellissima giornata di sole ed una scolaresca si avventura nel parco seguita dall’occhio vigile ed attento della loro insegnante, che … Continua a leggere

10/02/2015 · Lascia un commento

La cura Schopenhauer di Yalom Irving D.

Un’immersione totale nella filosofia di Schopenhauer e nel mondo della terapia psicanalitica. Se questi due argomenti vi interessano, allora il libro fa per voi; ben scritto, scorrevole, approfondito nelle citazioni … Continua a leggere

09/02/2015 · 1 Commento

La leggenda della Rosa di Natale

Torno alla Lagerlof anche questo Natale. Iperborea pubblica una nuova raccolta di racconti natalizi della grande scrittrice svedese e ancora una volta, i lettori non restano delusi. La capacità di fare alta, … Continua a leggere

09/02/2015 · 2 commenti

Jane Eyre

“Non c’è felicità più grande di essere amati dai propri simili e di sentire che la nostra presenza aggiunge qualcosa alla loro gioia.” Jane Eyre è pubblicato nel 1847 da Charlotte … Continua a leggere

01/02/2015 · 6 commenti

Le nostre foto

Quattro saggi inediti, scritti da Virginia Woolf tra il 1919 e il 1939, in cui l’autrice si interroga sul ruolo della recensione che “a differenza del critico letterario, non ha niente da dire allo scrittore; è al lettore che si rivolge”. . . Leggere, recensire di Virginia Woolf, @marcosymarcos . . Letto da Speranza . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm  #virginiawoolf
"Mi commuovono i lettori e basta, quelli che hanno ancora il coraggio di leggere il Dizionario filosofico di Voltaire, che è una delle opere più piacevoli e moderne che conosco. Mi commuovono i giovani di ferro che leggono Cortázar e Parra, così come li ho letti io e come intendo continuare a leggerli. Mi commuovono i giovani che dormono con un libro sotto la testa. Un libro è il miglior cuscino che esista." Dall'ultima intervista pubblicata nel luglio del 2003 dall’edizione messicana di «Playboy» a Roberto Bolaño . . #robertobolaño #2666 @adelphiedizioni . . Letto da @maga_ri_domani . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Alzarsi presto la mattina e approfittare del silenzio per finire gli ultimi capitoli del libro di Tara Westover, L'educazione, Feltrinelli traduzione di Silvia Rota Sperti. L'autrice racconta la sua storia e il suo percorso verso "L'educazione", la sua trasformazione e presa di coscienza che l'ha portata da uno sperduto paese dell'Idaho e da una famiglia mormona tradizionalista - che non crede nella scuola, nella sanità e nello Stato - a conseguire un dottorato in Storia a Cambridge. Un'educazione che l'è costata molto in termini di affetti familiari, portandola a rompere con gran parte dei componenti della sua grande famiglia. . . #tarawestover #leducazione @lafeltrinelli . . letto da @polimena @lafeltrinelli . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm
Halldór Laxness, premio Nobel per la letteratura nel 1955, riposa qui, in un piccolo cimitero sulla collina, poco lontano da casa sua, ora trasformata in museo. Da qui si domina la valle, lungo la quale scorre uno dei tanti torrenti che portano la neve al mare; con cieli che virano di colore dal blu intenso di una giornata di vento, a tutti i toni del grigio quando piove. Senza contare le infinite sfumature del verde che accolgono il viaggiatore, che pare non saziarsi mai di questo spettacolo. L'Islanda è un paese che incanta, estremo, le cui comunità hanno vissuto spesso isolate per la durezza del clima e la mancanza di mezzi per il proprio sviluppo. Laxness racconta tutto questo, nei suoi libri. Se volete conoscere e capire un po' questo paese leggete Gente indipendente. Un capolavoro. . . Halldór Laxness, pubblicato da @iperborea . . @agata.e.la.tempesta è andata a trovarlo per noi . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #halldórlaxness #laxness #iceland #islanda #genteindipendente #graves

I nostri cinguettii

Annunci