’14

Come sempre, quando vedo un nuovo Adelphi mi “brilluccicano” gli occhi. Leggerlo e possederlo sono due priorità quasi vitali, per me. Sono una lettrice maniaca, lo ammetto. Cresciuta in una casa dove i libri erano una rarità, appena avuto un lavoro ho rimediato comprando di tutto. Via via ho affinato i gusti non senza farmi... Continue Reading →

Annunci

Diana Gabaldon e i romanzi d’evasione

TRECUGINE

La straniera La straniera

Il libro di Diana Gabaldon, La straniera, è pura letteratura d’evasione. Ma non quel genere di evasione che ti fa venire voglia di scappare. Anzi.

Erano anni che non leggevo un libro così coinvolgente. Coinvolgente, non bello.

Perchè ci sarebbe molto da criticare sugli scritti della Gabaldon. Racconti inverosimili, avventure  esagerate, personaggi poco credibili. Però…

Che avventure.
Che suspence.
Che romanticismo.
Che erotismo.

Non aggiungo troppo sulla trama perché potrebbe scoraggiarvi, soprattutto se, come me, non amate il genere fantasy. Se avessi letto la quarta di copertina di questo libro non lo avrei MAI iniziato. Ma dopo aver sentito, per ben due volte, raccomandare i libri della Gabaldon sulle Highlands scozzesi mi ci sono buttata e non sono riemersa che dopo 2 giorni di letture ininterrotte fino a tarda notte, approfittando di ogni minuto libero per prendere in mano l’ebook e ricominciare.
Il libro è notevole, si…

View original post 344 altre parole

Il Pisello (la vita vista da lui)

“Non è che quello che fanno gli uomini quando si tolgono i pantaloni mi turbi più di tanto. Anche perché, di solito, per fare le loro vere porcherie gli umani si vestono.” Romain Gary   Brufoli, voce che cambia, peli che incombono e poi... una strana presenza, tenace, a volte incontrollabile, testarda e cocciuta si... Continue Reading →

Americanah

Perché la gente chiedeva sempre “di cosa parla?” come se un romanzo “parlasse” di una cosa sola? Americanah è un concentrato di storie, riflessioni, punti di domanda e percorsi inusuali. Ifemelu, protagonista del terzo libro della bravissima Chimamanda Ngozi Adichie, è una giovane donna nigeriana che emigra negli States per frequentare l’università  di  Princeton.  Ma... Continue Reading →

Correre

TRECUGINE

Correre Correre

Correre di Jean Echenoz è la storia degli anni della maturità di Emil Zàtopek, atleta cecoslovacco diventato eroe nazionale per le sue innumerevoli vittorie e poi radiato dal partito comunista per l’appoggio ad Alexander Dubceck, il protagonista della Primavera di Praga.

Un vita da eroe, la sua, anche se lo stile di Echenoz è ben lontano dai toni epici che ci aspetteremmo. Le vicende sono narrate con leggerezza e un’ironia che lascia intravedere la simpatia di Echenoz nel confronti di un personaggio dall’andatura poco elegante e sgraziata eppure capace di inanellare tre vittore in un’unica olimpiade: ad Helsinki nel 1952 vinse 5000 m, 10000m e maratona.

Dall’occupazione nazista alla liberazione russa, dal comunismo alla primavera di Praga, Emil Zàtopek sembra attraversare la storia a passo di corsa.

Nel video Emil che corre la Maratona alle Olimpiadi di Helinski nel 1952. E sotto le parole di Echenoz

View original post 360 altre parole

Il caso Tony Veitch

Su una delle tante "fascette da copertina" su questo libro ho letto che McIlvanney innalza di molto il livello del giallo. Ho anche letto che ha inventato il "tartan noir" e che il Telegraph lo ha inserito nella lista dei 50 giallisti da leggere assolutamente prima di morire. Nonostante questo però, sono rimasta quasi a bocca... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑