Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il viaggio di Ibn Fattouma

7114030-LIbn Fattouma, Ibn figlio di Fattouma, vive di studio e desideri, cresciuto da un tutore da cui “riceve lezioni coraniche, di filosofia, aritmetica, belle lettere, suffisso e letteratura di viaggio “, sino al giorno in cui si innamora di Halima. Ma la donna gli viene ingiustamente sottratta.
Decide quindi di mettersi in viaggio, il sogno è raggiungere la terra di Gebel, luogo perfetto, una città utopica in cui l’armonia tra uomini e natura raggiunge la perfezione.. nessuno ne ha scritto.
Per conoscerla, Ibn dovrà attraversare cinque nazioni, ciascuna con una propria disposizione urbanistica, politica e religiosa.
Nel corso del suo viaggio, Ibn si innamora, si sposa, ha dei figli, viene rinchiuso per anni in galera e si trova spettatore di guerre che si rincorrono.
Il sogno di Gebel non svanisce, ma Ibn si interroga sulla natura umana, sulla ricerca della società perfetta, ancorato alla propria dottrina religiosa, ma lucido nell’evidenziarne difetti e storture umane.
Gebel rimane una visione lontana, un cammino che non si interrompe.
Il manoscritto del viaggio si interrompe con domande alle quali  “la risposta spetta al Conoscitore del visibile e dell’Invisibile”.

Nagib Mahfuz
Il viaggio di Ibn Fattouma
Newton Compton Editori
152 pagine
Annunci

Un commento su “Il viaggio di Ibn Fattouma

  1. zaidenoll
    06/10/2014

    Bellissima Hope, grazie!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/10/2014 da in Un classico è per sempre, Viaggi e miraggi.

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: