Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

La settimana bianca

97b4a02ab1a5e275624558cad941e440_w_h_mw650_mhDi Emmanuel Carrère sappiamo che ha scritto Limonov, di cui ne parlo qui. Ma molto prima di questo romanzo che l’ha reso famoso, nel 1995 scrisse questo breve romanzo, La settimana bianca, edito inizialmente da Einaudi ed ora da Adelphi.

Nicolas, un bambino iperprotetto, va alla settimana bianca con i suoi compagni di scuola. Già dalle prime pagine si avverte che vive in un ambiente troppo attento alla sua sicurezza. Nicolas non va in mensa con i suoi compagni di scuola, non fa la ricreazione con loro. E, alla settimana bianca, non ci va in pullman come tutti gli altri ma accompagnato dal padre.

Ama inoltre leggere racconti di paura e costruire storie e mondi terribili, quasi per tentare di combattere nel suo mondo fantasioso le proprie paure. Nicolas è anche un bambino molto solo e, probabilmente, poco amato.

E a quel punto si mettevano a piangere insieme, mentre lei lo abbracciava, ed era una cosa dolce, incredibilmente dolce, Nicolas avrebbe voluto che quell’istante durasse per sempre, che nella sua vita non ci fosse altro, nient’altro, nessun altro viso, nessun altro profumo, nessun’altra parola, soltanto il suo nome ripetuto dolcemente, Nicolas, Nicolas.

Da molto non leggevo un libro che riusciva a tenermi incollata alla pagina fino al termine della storia. Per questo ve lo consiglio ed anche perché – purtroppo – tratta un tema attuale sul quale vale la pena di riflettere.

Titolo: La settimana bianca
Autore: Emmanuel Carrère
Traduzione: Maurizia Balmelli
Editore: Adelphi, 2014
Pag.: 139
isbn: 9788845928901

Annunci

Informazioni su Agata (e la tempesta)

Prende il nome dal suo film preferito dove Agata è una libraia che incontra, tra gli scaffali, l'uomo della sua vita. Sarà che non è libraia, ma lei ancora non gli è sbattuta contro. Nel frattempo fa l'im-piegata - per sopravvivenza - e partecipa ad ogni corso le sbarri la strada, purché non faccia venire il fiatone. Così, da ex pianista, ex corista, passa per la calligrafia, la legatoria, il teatro, il clavicembalo. E, in tutti gli spazi possibili, vi infila i libri, con una netta predilezione per i classici. E tanti libri per bambini, che suo figlio - molto allegramente - snobba. Però la ama e la sostiene nel suo diventare adulta.

6 commenti su “La settimana bianca

  1. Agata (e la tempesta)
    01/09/2014

    L’ha ribloggato su LibriPensierie ha commentato:

    Ne parleremo il 15 settembre, assieme a Il tamburo di latta.

    Mi piace

  2. Tatiana Larina
    06/09/2014

    grazie, mi sa che Carrere devo metterlo in lista…

    Mi piace

    • Agata (e la tempesta)
      06/09/2014

      prova con questo, è breve e la trama ti incolla alla pagina.

      Mi piace

  3. polimena
    11/09/2014

    Letto anche io in poche ore. Non mi ha entusiasmato, forse perché partivo con delle aspettative molto alte. Sono incontentabile, lo so, è che ultimamente non riesco a trovare un thriller che mi piaccia davvero!

    Mi piace

    • Agata (e la tempesta)
      11/09/2014

      Non lo considero un thriller. È piuttosto la storia di un ragazzino con un padre mostro. E mi vengono in mente i figli del tipo accusato di avere ucciso Jara Gambirasio. Che vita potranno mai avere?

      Mi piace

      • polimena
        11/09/2014

        No, non un thriller, hai ragione. Comunque mi aspettavo di meglio 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 01/09/2014 da in Dieci piccoli Russi, Ora in libreria con tag , .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: