Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il lamento del prepuzio: il dramma col sorriso

Questo libro decisamente autobiografico parla del rapporto del protagonista, Shalom Auslander, con Dio. Sebbene questa introduzione possa far pensare ad un libro sulla religione, sui rapporti personali con Nostro Signore … Continua a leggere

26/09/2014 · 9 commenti

Apocalisse a domicilio: un libro inutile

Ho sempre seguito Matteo B. Bianchi nelle sue fatiche editoriali, fin dai primissimi racconti. Ed ho visto la sua progressiva discesa negli inferi dettati dalla sindrome da pagina bianca, ma … Continua a leggere

26/09/2014 · 2 commenti

Piccolo blues – Jean-Patrick Manchette

Originally posted on TRECUGINE:
Piccolo blues Come ho potuto trascorre tutti questi anni senza aver mai neppure sentito nominare Jean-Patrick Manchette? Eppure lo scrittore francese è considerato il capostitipite del…

25/09/2014 · 15 commenti

Muo e la vergine cinese

Ecco un libro-vacanza. Dopo che uno si è sparato un classicone, può leggere questo. E tirare un sospiro di sollievo e farsi quattro risate. Perché immaginate, ai giorni nostri, cercare una vergine. … Continua a leggere

25/09/2014 · 1 Commento

Manuale di pulizie di un monaco buddhista

Da quando sono mamma, vado in bestia ogni volta che sento dire che quando mio figlio sarà grande si ricorderà di quanto ho giocato con lui, non se la casa … Continua a leggere

24/09/2014 · 9 commenti

Caleidoscopio di Archibald J. Cronin

Una giornata tra le corsie d’ospedale. Dall’alba al tramonto all’interno di un nosocomio inglese dove si trova compresso un vero e proprio microcosmo vivace, sognante, pensieroso, innamorato, allegro e depresso; … Continua a leggere

17/09/2014 · 2 commenti

Un Amore di Ragazzo

  Temevo fosse brutto. Ed in effetti era orrido. Si salvano sprazzi di humor qua e là. #buttiamolonelvolga #bridgetjones     Titolo: Un amore di Ragazzo Autore:  Helen Fielding Editore: Rizzoli Pagine: 468

17/09/2014 · 2 commenti

L’omonimo

                Un libro bellissimo che parla di spaesamento ed identità. Che parla delle multiformi sfaccettature del sé. Quelle legate al proprio nome, alla … Continua a leggere

16/09/2014 · 15 commenti

Il libro delle storie di Quentin Blake

Un’amica mi ha regalato “il libro delle storie di Quentin Blake” e ora vorrei che l’avesse dedicato, perchè finalmente ho trovato Il Libro che cercavo. Il Perfetto Libro delle Favole. … Continua a leggere

16/09/2014 · 6 commenti

Vita e morte senza miracoli di Celestino VI

Adriana Zarri mi ha insegnato che in certi momenti il solo modo giusto per restare fedeli al nostro Dio è dire no agli uomini. Michela Murgia   Papa Ratzinger è … Continua a leggere

14/09/2014 · 3 commenti

Persuasion

Cara Lady Jane, grazie!! i grazie che ti diciamo da duecento (dico 200) anni non sono sufficienti; e non lo saranno i grazie che verranno per i prossimi 200 anni…

06/09/2014 · 14 commenti

Dall’altra parte del cielo

Può una madre abbandonare una figlia di cinque anni e riversare l’amore e l’attenzioni sulla nipote? “A mia figlia Yasmina Ndella Biléoma per la quale ho scritto la storia della mia famiglia” … Continua a leggere

05/09/2014 · 1 Commento

Adele Marini – A Milano si muore così

Originally posted on TRECUGINE:
A Milano si muore così A Milano la mafia esiste ed è ben infiltrata ma, se qualcuno ancora avesse dei dubbi, dovrebbe leggere il bel noir…

05/09/2014 · 1 Commento

#IT

It è una grande libro sui bambini, sulla difficoltà di crescere. Sull’amicizia. E solo in ultimo luogo sulla paura. Certo, fa paura, e tanta. A tratti è proprio terrificante. Ma … Continua a leggere

02/09/2014 · 11 commenti

Le nostre foto

Ogni anno, nel giorno del compleanno del blog Parla della Russia, consigliamo i nostri libri preferiti e Ci mettiamo la faccia. In attesa del 16 dicembre, stuzzicatevi l'appetito con la grande capa @ZaideNoll e il suo consiglio dello scorso dicembre 2017. . . . E’ stato un anno in cui ho letto poco rispetto ai miei standard, tra cui libri assolutamente dimenticabili, e anche libri bellissimi, tra cui Una vita come tante, La Ferrovia Sotterranea e Sangue Giusto, di cui si è ampiamente parlato qui. Per questo voglio dedicare questo post natalizio ad un librino che mi ha folgorato qualche giorno fa. Un libro per maniaci di libri (eccomi!) scritto da “un misterioso gruppo di esperti e maniacali lavoratori dell’editoria italiana”. E voi lo sapete che a me piacciono un sacco i maniaci! Nel libro troverete un po’ di tutto, dall’elenco dei vincitori dei principali premi letterari, agli incipit più belli della storia della letteratura. Il libro è bello, ha la copertina rugosa, le pagine color crema ed è un piacere sfogliarlo, tenerlo, regalarlo. . . Guida tascabile per maniaci dei libri Collana Beauborg, Editore Clichy Letto da @Zaidenoll . . @clichy_edizioni #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book
Un'autobiografia raccontata in terza persona sfogliando un album di fotografie, prima in bianco e nero e poi a colori. Il tessuto di un'esistenza personale e marcatamente femminile intimamente intrecciato al movimento fugace di una storia collettiva, quella dagli anni quaranta a oggi. Un vertiginoso elenco sociologico nel tentativo di "sauver quelque chose du temp ou l'on ne seraj plus jamais" . . . Letto da @pamelafragnoli . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #annieernaux #autobiography
Il National Theatre è un colosso dell'architettura brutalista inglese. Insieme all'altro famoso mostro, The Barbican, sono brutti solo al primo sguardo. Sono belli dentro, di sicuro. Il National Theatre è un luogo prezioso ed aperto, dove tavoli, divani, poltroncine e tappeti spessissimi offrono ospitalità gratuita, oltre che film e teatro di qualità. Nel foyer immenso, c'è anche la libreria, un nucleo luminoso nella penombra della sala; un beacon, si direbbe inglese, un segnale di richiamo per allodole bibliofile. . . Segnalato da @realchicawonder . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #london #nationaltheatre #beacon
Scriveva Susan Sontag a 14 anni: . Credo: a) che non esista un Dio personale né una vita dopo la morte b) che la cosa più desiderabile al mondo sia la libertà di essere fedeli a se stessi, vale a dire l'Integrità c) che la sola cosa che differenzi gli esseri umani sia l'intelligenza d) che il solo criterio per giudicare qualsiasi azione sia l'effetto ultimo che essa produce sulla felicità o l'infelicità dell'individuo e) che sia ingiusto privare un essere umano della vita [...] h) credo, inoltre, che uno Stato ideale debba essere forte e centralizzato, con il controllo governativo dei servizi pubblici, banche, miniere + trasporti e sovvenzioni delle arti, un salario minimo confortevole, il sostegno ai disabili e agli anziani. Assistenza statale alle donne incinte senza alcuna distinzione fra figli legittimi + illegittimi. . Era il 23 novembre 1947. Un libro pieno di spunti di riflessione, ma anche musica e letteratura. Un regalo bellissimo per lettori sofisticati. . #susansontag @edizioninottetempo #rinata . . . Letto da @agata.e.la.tempesta . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #diario #diary

I nostri cinguettii

Annunci