Evelina e le fate

Ma la Sara si salverà dall’orrore della guerra? e alla fata Scèpa cresceranno i denti? la guerra vista attraverso l’innocenza della piccola Evelina.    

Annunci

Il Museo Immaginato

Lo confesso: adoro Daverio. Le repliche delle sue trasmissioni  a sera inoltrata sono il mio momento di pausa giornaliera,  e soffro al pensiero che non ce ne saranno di nuove. Desideravo da un po’ leggere uno dei suoi libri, ma non lo avevo ancora fatto. Le cose però capitano, per fortuna e per fortuna c’è... Continue Reading →

Il tempo materiale

1978. Avevo dieci anni. La Telefunken dei miei genitori era ancora in bianco e nero, di quelle a valvole. Quando si spegneva vedevi lo schermo ridursi fino ad un puntino bianco al centro. Fu lì che vidi le immagini del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro, il 9 maggio 1978, in quella che era una... Continue Reading →

L’odore dell’India

PPP mon amour L'india di Pasolini non ha nulla di analitico o di obiettivo. E' un'India viscerale, convulsa, contratta, agonizzante, spumeggiante. Un India "primitiva", come direbbero alcuni. E PPP non scrive, ma filma, le sue parole saltano fuori dalla pagina e ci investono in pieno. La prosa, del grande PPP, del poeta PPP, è di... Continue Reading →

Come l’aria

Iniziare questo libro è stato difficile. Dopo l’acquisto, per mesi l’ho tenuto nell’ereader sempre pronto per essere letto, invece, iniziate le prima pagine non mi decidevo ad andare avanti. In effetti, lo stile è parecchio frammentato e la narrazione è un continuo procedere per alternanza tra ricordi e vissuto. Solo entrati nello stile narrativo della... Continue Reading →

Roderick Duddle

Luogo: Inghilterra di fine ottocento. Protagonista principale: Roderick, undicenne, padre sconosciuto e subito orfano di madre. Cattivi: tanti, molti insospettabili. Corruttibili: quasi tutti. Avventura: molta. Questi gli ingredienti dell'ultimo romanzo di Michele Mari, Roderick Duddle. Nato in una bettola, l'Oca Rossa, il cui proprietario si chiama Jones. Cacciato da lì quando muore la madre. E... Continue Reading →

A spasso tra le tombe

Incredibile Flavia de Luce, non smette di stupire. Cresce e intanto la storia della sua famiglia si intreccia sempre più al suo imprevedibile presente. E diventa sempre più gotica. Questo capitolo ha come sfondo cimiteri, tombe, tunnel sotterranei, cripte e vecchie case abitata da strani personaggi e in mezzo a questo paesaggio non proprio per... Continue Reading →

Marie Aude Murail

L'anno scorso mi è capitato di leggere "Oh, boy", ed in effetti avrei dovuto sospettare che Marie Aude Murail fosse una grande scrittrice. Ecco cosa scrivevo nella mia recensione anobiana del febbraio 2013: Le faccio tre cuori ...per questo libretto delizioso, che ho mandato giu'come fosse un cupcake con un po' di pepe. Riuscire a rendere... Continue Reading →

Donne dagli occhi grandi

La malattia di una figlia neonata e la disperazione di una madre che, impotente di fronte al dolore, decide di chiedere aiuto alle antenate. “Una mattina, senza sapere perché, ispirata solo dai fantasmi del suo cuore, si avvicinò alla bimba e cominciò a narrarle le storie delle sue antenate. Chi erano state, con quali uomini... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑