Azazel

Ho già recensito Ziedan nel blog per il libro “Sette Luoghi” la mia prima lettura dell’autore con impressione molto positiva. Azazel è, però, un romanzo molto più complesso e rientra nella categoria del romanzo storico. Ambientato nel Medio-Oriente (mi si perdoni l’anacronismo della definizione) del V sec. d.c., affronta temi ancestrali legati alla nascita del... Continue Reading →

Annunci

L’Africa non esiste

Biondillo, architetto scrittore milanese, non scrive solo romanzi gialli. Questo libro è una raccolta di articoli, “per riviste e quotidiani, un insieme di pagine “appunti di viaggio” per cercare di restituire un’immagine dell’Africa (delle Afriche) che non sia monotematica.“un luogo comune più che un luogo geografico, che non significa nulla, ed evoca vaghe immagini :... Continue Reading →

Asce di Guerra

Il Dopoguerra. Gli anni Cinquanta. Avrei sempre voluto intervistare mio nonno. Ho rimandato fino a che non è stato troppo tardi. E così, a trent'anni, ti ritrovi con la sensazione di aver perso qualcosa, come smarrir il filo del discorso... Io non riesco a non dare sempre punteggio pieno ai libri dei Wu Ming. Quando... Continue Reading →

Strana Enciclopedia

Ve lo dico subito, questo libro è uno sballo! E' con noi da due giorni e le pagine sono gia consumate a forza di sfogliarlo avanti ed indietro... Si tratta di un'enciclopedia di animali, ideata ed illustrata dalla bravissima Adrienne Barman.  Gli animali però non sono raggruppati secondo i nostri canoni abituali (la specie o la... Continue Reading →

Il Tropper non stroppia.

Ultimamente mi faccio di Tropper. Dosi massicce. L’unica controindicazione: crea dipendenza. Di Jonathan Tropper, classe 1970, scrittore americano, una moglie e tre figli, per ora ho letto  Tutto può cambiare e Portami a casa. In Tutto può cambiare il protagonista è Zachary King, trentaduenne newyorkese. Fidanzata strepitosa che sta per sposare, lussuoso appartamento nell'Upper Side... Continue Reading →

Point Lenana

Devo confessare, sin dall'inizio di questa recensione, che il desiderio di leggere questo libro è nato sopratutto dalla necessità per me di trovare un po' di respiro dalle tante boutades colonialiste che riempiono le mie giornate (sopratutto nel web). Non parlo solo della vecchietta che ti chiede, indicando tuo figlio "Dove l'ha preso, signora?": parlo... Continue Reading →

Nei luoghi oscuri – Gillian Flynn

E' notte fonda, quel fatidico 3 gennaio 1985. Tutti dovrebbero essere al sicuro nelle loro case in un paesino delle pianure centrali degli Stai Uniti, ma non è per tutti così. Una donna è riversa nel corridoio, è stata accoltellata ed è in un lago di sangue, la testa quasi staccata dal corpo da un... Continue Reading →

Nei guai

Stuck! La prima volta che io e Flavio abbiamo letto insieme questo libro, lui ha riso tanto che gli è venuto il singhiozzo. E così, quando nei giorni successivi volevamo rileggerlo, diceva "Ma devo stare attento, altrimenti.." e ricominciava a ridere. Questo può darvi l'idea dell'effetto comico a "cascata" che irrompe dalle pagine. Il testo... Continue Reading →

Ombre sulla via della Seta

Sono convinta che Thubron sia il migliore diarista di viaggio vivente. Inscrivendosi nella tradizione anglosassone dei viaggiatori avventurosi, riesce a dire qualcosa in più nonostante il numero elevato di pubblicazioni sull'area da lui coperta (essenzialmente Asia centrale). Ripercorre le orme del suo più illustre predecessore, Robert Byron senza però doppiarlo. Credevo di rileggere una versione... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑