Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

L’ultima eclissi di James Rollins

Immaginate il mondo sconvolto da una serie di cataclismi naturali che ne cambieranno per sempre il volto. Immaginate ora la guerra tra due superpotenze: la Cina e gli Stati Uniti. … Continua a leggere

30/05/2014 · 1 Commento

Maledetta Primavera di Paolo Cammilli

“Maledetta Primavera” è il titolo di una canzone di Loretta Goggi, uno di quei pezzi che non puoi non conoscere se sei cresciuto negli anni ’90, un pezzo che si … Continua a leggere

30/05/2014 · 1 Commento

Metello

Sono sempre titubante quando si tratta di scrivere qualcosa sui classici, ma nel caso di Vasco Pratolini è doveroso: uno perché è,a mio parere, imprescindibile per un lettore italiano; due … Continua a leggere

27/05/2014 · 6 commenti

Gli scaduti di Lidia Ravera

Un futuro possibile quanto improbabile e la soluzione di molti dei problemi dell’Italia del 2000. Le nascite aumentano, gli anziani si ritirano, chi è al comando decide e il paese … Continua a leggere

24/05/2014 · 1 Commento

L’Incantatrice di Firenze

Questo libro attinge ad una lunga tradizione culturale basata sul racconto che ha radici ancestrali sia in oriente che in occidente. Rushdie con L’Incantatrice di Firenze ci dà un saggio … Continua a leggere

20/05/2014 · 4 commenti

Il Commesso

Malamud, non così noto in Italia eppure è uno scrittore fondamentale della letteratura americana del XX sec. Le sue origini culturali e intellettuali ebraiche sono ben evidenti in questo libro … Continua a leggere

13/05/2014 · 8 commenti

La fune

Protagonista del libro è una fune. Sbuca dal bosco vicino ad un villaggio, in un’epoca non bene identificata. Gli abitanti del villaggio, incuriositi dall’improvvisa comparsa della fune, decidono di andare … Continua a leggere

11/05/2014 · 5 commenti

Olive Kitteridge

Questo romanzo sembra tornare alle radici della cultura borghese, quella del secolo breve, in cui intellettuali e letterati facendo il quadro di piccoli personaggi borghesi, ne criticavano le piccole manie, … Continua a leggere

09/05/2014 · 1 Commento

Che ne è stato di te, Buzz Aldrin? di Johan Harstad

Originally posted on TRECUGINE:
Che ne è stato di te, Buzz Aldrin? Ci sono delle persone che sanno raccontare. Ti siedi e ascolti, non sei più sul divano di casa…

08/05/2014 · 7 commenti

Sette Luoghi

Youssef Ziedan è uno dei maggiori esponenti culturali egiziani, impegnato nella conservazione del patrimonio culturale anche arabo. Accademico e scrittore, è vincitore di premi letterari internazionali. “Sette luoghi” è un … Continua a leggere

06/05/2014 · 12 commenti

La Stanza delle Meraviglie

Che belli i libri Selznick! libri per ragazzi che affrontano temi importanti e non solo per i ragazzi e bambini. “La stanza delle meraviglie” ruota intorno a due temi principali: … Continua a leggere

05/05/2014 · 1 Commento

Non solo sòle

Non sono Sòle – Il libro che non ami piace a me Capita, per questione di gusti, momenti, incomprensioni, errori di chiudere un libro e aver voglia di non vederlo … Continua a leggere

03/05/2014 · 3 commenti

Nel paese delle Pulcette

                  Molto rumore per…poco Ho tenuto questo libro in wish list per mesi, e quando mi sono decisa a comprarlo purtroppo ero … Continua a leggere

03/05/2014 · 2 commenti

Le nostre foto

Ogni anno, nel giorno del compleanno del blog Parla della Russia, consigliamo i nostri libri preferiti e Ci mettiamo la faccia. In attesa del 16 dicembre, stuzzicatevi l'appetito con la grande capa @ZaideNoll e il suo consiglio dello scorso dicembre 2017. . . . E’ stato un anno in cui ho letto poco rispetto ai miei standard, tra cui libri assolutamente dimenticabili, e anche libri bellissimi, tra cui Una vita come tante, La Ferrovia Sotterranea e Sangue Giusto, di cui si è ampiamente parlato qui. Per questo voglio dedicare questo post natalizio ad un librino che mi ha folgorato qualche giorno fa. Un libro per maniaci di libri (eccomi!) scritto da “un misterioso gruppo di esperti e maniacali lavoratori dell’editoria italiana”. E voi lo sapete che a me piacciono un sacco i maniaci! Nel libro troverete un po’ di tutto, dall’elenco dei vincitori dei principali premi letterari, agli incipit più belli della storia della letteratura. Il libro è bello, ha la copertina rugosa, le pagine color crema ed è un piacere sfogliarlo, tenerlo, regalarlo. . . Guida tascabile per maniaci dei libri Collana Beauborg, Editore Clichy Letto da @Zaidenoll . . @clichy_edizioni #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book
Un'autobiografia raccontata in terza persona sfogliando un album di fotografie, prima in bianco e nero e poi a colori. Il tessuto di un'esistenza personale e marcatamente femminile intimamente intrecciato al movimento fugace di una storia collettiva, quella dagli anni quaranta a oggi. Un vertiginoso elenco sociologico nel tentativo di "sauver quelque chose du temp ou l'on ne seraj plus jamais" . . . Letto da @pamelafragnoli . #parladellarussia #libri #leggere #instabook #igerbooks #bookaddict #libridaleggere #bookworm #book #annieernaux #autobiography
Il National Theatre è un colosso dell'architettura brutalista inglese. Insieme all'altro famoso mostro, The Barbican, sono brutti solo al primo sguardo. Sono belli dentro, di sicuro. Il National Theatre è un luogo prezioso ed aperto, dove tavoli, divani, poltroncine e tappeti spessissimi offrono ospitalità gratuita, oltre che film e teatro di qualità. Nel foyer immenso, c'è anche la libreria, un nucleo luminoso nella penombra della sala; un beacon, si direbbe inglese, un segnale di richiamo per allodole bibliofile. . . Segnalato da @realchicawonder . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #london #nationaltheatre #beacon
Scriveva Susan Sontag a 14 anni: . Credo: a) che non esista un Dio personale né una vita dopo la morte b) che la cosa più desiderabile al mondo sia la libertà di essere fedeli a se stessi, vale a dire l'Integrità c) che la sola cosa che differenzi gli esseri umani sia l'intelligenza d) che il solo criterio per giudicare qualsiasi azione sia l'effetto ultimo che essa produce sulla felicità o l'infelicità dell'individuo e) che sia ingiusto privare un essere umano della vita [...] h) credo, inoltre, che uno Stato ideale debba essere forte e centralizzato, con il controllo governativo dei servizi pubblici, banche, miniere + trasporti e sovvenzioni delle arti, un salario minimo confortevole, il sostegno ai disabili e agli anziani. Assistenza statale alle donne incinte senza alcuna distinzione fra figli legittimi + illegittimi. . Era il 23 novembre 1947. Un libro pieno di spunti di riflessione, ma anche musica e letteratura. Un regalo bellissimo per lettori sofisticati. . #susansontag @edizioninottetempo #rinata . . . Letto da @agata.e.la.tempesta . . . #parladellarussia #libri #leggere #instabooks #igersbook #bookaddict #libridaleggere #bookwarm #book #diario #diary

I nostri cinguettii

Annunci