Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Periferie. Viaggio ai margini delle città

periferia

Dal racconto di “Napoli. Periferia totale” relativo al quartiere Scampia: “ Perché progettare la cucina in modo che se il tavolo è aperto non puoi muoverti? Perché era un progetto destinato già in partenza ai meteci, au fuori casta, al minus habens dell’occidente universale: un confino, non un abitare umano..”“è il margine che fa la pagina”

Gli autori del libro sono stati scelti per narrare sei periferie italiane (Milano, Napoli, Bologna, Roma, Torino e Bari). Il tentativo di dare una lettura di quella parte della città (perché è, ebbene sì, ancora città) deturpata da abusivimo edilizio, nata dalle speculazioni del boom economico senza un’idea di socialità o di bellezza che potesse accompagnarla, “Oscenità estetiche” che diventano anche oscenità sociali?

Vivere quotidianamente il degrado, essere “paria” di una città o chiudersi con chiavistello in villette a schiera bifamiliari.

La ”polis” esiste ancora?

Titolo: Periferia. Viaggio ai margini della città. 2006,
Pagine: 117p., ill., brossura,
Editore: editore Laterza (collana Contromano)
Prezzo: euro 9

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 04/01/2014 da in I saggi russi & Co., Varie con tag .

Seguimi su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: